Van Persie salva la Premier, Chelsea raggiunto all’ultimo respiro!

Pubblicato il autore: Daniele Scalese Segui

Robin van persie

potrebbe interessarti ancheMaurizio Sarri, è da stile Juve?

Dopo le sorprese del sabato, arriva l’attesissima domenica di Premier League. Le risposte più importanti dovevano giungere da Manchester, dove uno United pieno di dubbi attendeva la corazzata Chelsea. Ma andiamo con ordine, con la giornata aperta dalla vittoria esterna per 3-1 dall’Everton sul campo del pericolante Burnley: protagonista assoluto Samuel Eto’o, autore di una doppietta che apre e chiude il match (l’1-2 lo firma Lukaku dopo il momentaneo pareggio di Ings). Everton nono con 12 punti, mentre padroni di casa fermi al penultimo posto. Altra gara ed altro colpo esterno, questa volta di un NewCastle che trova 3 punti fondamentali in casa del Tottenham di Pochettino. Al White Hart Lane finisce 1-2: padroni di casa illusi dal graffio di Adebayor, poi rimonta avviata da Ameobi e completata da Ayoze. Ossigeno puro per i Magpies, che salgono a 10 punti e ad una sola lunghezza dagli avversari odierni, in crisi d’identità.

potrebbe interessarti ancheSarri, è addio con il Chelsea: la Roma ci prova

Arriviamo finalmente al match di Old Trafford: atmosfera da brividi, ritmi infernali e grandi sorprese negli schieramenti, con Van Gaal che deve rinunciare a 2/3 del tridente affidandosi all’estro di Robin Van Persie e Di Maria e Mou che punta sull’esperienza di Drogba. E, dopo un primo tempo equilibrato, è proprio un meraviglioso colpo di testa dell’ivoriano ad illudere il Chelsea, raggiunto però all’ultimo respiro da un blitz di Van Persie. Finisce 1-1, esulta Old Trafford, esultano soprattutto i cugini del City, che rischiavano di sprofondare a -8 dai Blues, comunque ancora saldamente in testa con 23 punti ed a +4 sul Southampton. La notizia è che la Premier è ancora aperta. Ed è la migliore possibile.

notizie sul temaHiguain-Chelsea: i Blues non lo riscattano, l’argentino torna alla JuventusSarri, è addio con il Chelsea? Roma o Milan nel suo futuroBale-Real: addio vicino. Zidane ha già in mente il suo sostituto
  •   
  •  
  •  
  •