Coppa Italia, Lazio- Varese 3 0

Pubblicato il autore: Alice Smiroldo Segui

coppa italia

Ritorna la Coppa Italia, Lazio- Varese, valida per il quarto turno, è terminata 3-0 per la squadra di casa, che agli ottavi incontrerà il Torino di mister Ventura.

Primi 10 minuti di scarsissime emozioni, con la Lazio che comincia subito forte in attacco, ma il primo vero sussulto è del Varese, con Borghese che al 5′ impensierisce Berisha, che manda in angolo il pallone.

Ribaltato immediatamente il fronte d’attacco, con la Lazio che sfrutta la velocità di Anderson sulla fascia, ma il tiro dell’esterno d’attacco viene mandato in angolo dal portiere Perucchini.

Dopo un quarto d’ora intensissimo dei biancocelesti arriva il gol di Konko, per la prima volta titolare in questa stagione, anche se la deviazione decisiva che confonde il portiere è di Sivic.

potrebbe interessarti ancheLazio-Top 11 Cadore: dove vedere l’amichevole in tv e streaming, oggi 17 luglio

Passa poco più di un minuto e arriva il raddoppio della Lazio con il solito Djordjevic, alla settima rete in questa sua prima stagione in Italia, che scaglia un potentissimo sinistro, imprendibile per il portiere (prodezza simile al gol contro il Palermo).

Il primo tempo si chiude con il parziale di 2 reti a zero per la Lazio.

Il secondo tempo si apre con due sostituzioni: fuori Ederson, autore di una buona prestazione, fisicamente non ancora al top, e dentro Braafheid per la Lazio; per il Varese fuori Rivas e dentro Capezzi.

Al 58′ ulteriore cambio nelle fila degli ospiti, fuori Neto Pereira, scelta volta a preservare l’attaccante per il campionato, ed entra Petkovic ( curiosità: l’attaccante ha lo stesso cognome dell’ex tecnico biancoceleste, esonerato lo scorso dicembre dopo un avvio di stagione piuttosto altalenante).

potrebbe interessarti ancheDecreto Dignità, stop alla pubblicità sulle scommesse. Cosa cambia per la Serie A?

Secondi 45′ di ordinaria amministrazione per la Lazio, apparsa anche piuttosto svogliata e poco incline a dare spettacolo, con un Varese che ha provato ad impensierire Berisha e i suoi, con Lupoli che si divora il gol che avrebbe riaperto il match al 66′.

Nell’ultimo quarto d’ora una serie di cambi: Gonzalez e Mauri rilevano Lulic e Djordjevic, autori di buone prestazioni. Nel varese fuori Barberis e dentro Scapinello.

Le ultime emozioni del match le regala Anderson, che con un’azione personale dribbla una serie di avversari e da fuori area scarica un tiro potentissimo, segnando così la sua prima rete stagionale, scacciando tutti i fantasmi agonistici che tormentano il ragazzo, che mostra sempre grande spirito di iniziativa, ma si perde negli attimi decisivi.

Nel complesso una partita corretta, troppo ampio il divario tra le due squadre, con Pioli che ha schierato le “seconde linee” proprio per avere conferme dalla sua rosa. Bene i giovani, con Keita che necessita di trovare maggiore continuità e spazi, meglio Anderson. Che la Lazio abbia finalmente trovato questo giovane talento?

notizie sul temaMilinkovic-Savic via dalla Lazio: per lui futuro in Ligue 1Amichevoli estive Lazio: le date e gli orari dei match dei biancocelestiRadu, visite mediche e strappo ricucito con la Lazio
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,