Risultati e classifica sedicesima giornata Ligue 1: L’OM ringrazia il Lille, non basta Cavani per riportare il PSG in testa al campionato

Pubblicato il autore: Francesco Pugliese Segui

payet

PARIGI – Più che un testa a testa sembra una guerra di nervi quella tra Olympique Marsiglia e Paris Saint Germain. Prestazioni maiuscole alternate a passi falsi improvvisi ed un primato mantenuto a stento dall’OM, che ringrazia la sfortunata autorete di Sirigu. Il PSG non va, infatti, oltre il pari in casa del Lille ed il pareggio dei marsigliesi contro il Lorient non è poi così amaro.

PARI E PATTA – Un insolito Marsiglia, apparso per la prima volta da inizio stagione stanco e svogliato, non va oltre l’uno a uno sul difficile manto dello Stade du Moustoir. Contro un Lorient ordinato e abbottonatissimo illude la strepitosa conclusione di Payet (destro a girare che muore all’incrocio opposto), ma l’inesorabile legge dell’ex si manifesta dagli undici metri: Mandanda stende Jeannot e dal dischetto Ayew non sbaglia e conquista un punto importantissimo per la corsa salvezza della sua nuova squadra. Occasione persa per il PSG, che in casa del Lille passa grazie all’ex partenopeo Cavani, ma deve chinare la testa per l’autorete di Sirigu e perdere l’occasione del sorpasso in cima alla classifica.

potrebbe interessarti ancheMbappe shock: “Potrei lasciare il PSG, voglio più responsabilità”

VERDI SPERANZA – Nella giornata delle sorprese sorride il Saint Etienne. I Verts sono corsari sul difficile campo del Montpellier e conquistano la terza piazza solitaria. Partita maschia e grintosa per Perrin e compagni, che pur chiudendo in dieci la contesa, sfruttano lo straordinario momento di forma di van Wolfswinkel. L’olandese di proprietà del Norwich City incanta e serve a Florentin Pogba (fratello del più celebre Paul) l’assist per il vantaggio ospite. Chiude i giochi Baysse per un successo che fa sognare il popolo verde della Loira.

RISVEGLI – Tanto tuonò che piovve. Se non pioggia, sono gol a grappoli quelli con cui il Guingump ritrova i tre punti nel delicatissimo scontro salvezza contro il Caen. Per novanta minuti si è rivista la compagine ardita che tanto positivamente aveva impressionato nella scorsa annata e che aveva conquistato l’Europa. Rigenerato anche il Monaco, che dopo le ultime magre figure, ha ritrovato la vittoria contro il derelitto Lens grazie al solito Berbatov e al centro in pieno recupero di Ferreira.

 

potrebbe interessarti ancheAllegri tra passato, presente e futuro: una notizia che non può lasciare niente invariato

RISULTATI: Bastia – Evian TG 1-2; Guingump – Caen 5-1; Metz – Bordeaux 0-0; Montpellier – St. Etienne 0-2; Nizza – Rennes 1-2; Monaco – Lens 2-0; Lorient – Marsiglia 1-1; Nantes – Tolosa 1-2; Lille – PSG 1-1

 

CLASSIFICA: Marsiglia 35; Paris SG 33; Saint Etienne 29; Rennes, Bordeaux 28; Lione 27; Nantes 24; Monaco 23; Reims 22; Montpellier 21; Tolosa 20; Evian TG, Metz 19; Nizza 18;  Lorient 17; Lille 16; Guingump 15; Caen, Lens, Bastia 14

notizie sul temaLIVE Allegri-Juventus, incontro rimandato: ecco la lista delle richieste del tecnicoCoppa America 2019: Il Brasile si prepara, Thiago Silva darà forfait?PSG: spogliatoio in subbuglio, Neymar e Tuchel out?
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: