Mercato Milan, Berlusconi: “Con Cerci siamo da Champions”

Pubblicato il autore: Carlo Cimini Segui

alessio cerci

 

potrebbe interessarti ancheMaldini-Milan, è già finita? Divergenze con Gazidis per il dt rossonero

Il patron rossonero, come al suo solito, si sbilancia sul futuro del Milan, senza usare mezze misure. Il mercato invernale ha portato alla corte di Pippo Inzaghi un pupillo di Silvio Berlusconi: Alessio Cerci. A sentire le parole del presidente sarebbe il colpo utile per il definitivo salto di qualità della squadra:”Penso che abbiamo la possibilità, con questa rosa, di tornare ad essere protagonisti in Italia, in Europa e nel Mondo”. Rinfrancato anche dall’ottimo finale di stagione l’ex premier continua, “E’ stata una bellissima cosa la partita con il Real Madrid, che ci deve aver dato un bel colpo per l’autostima. Io vi ho sempre detto che non farei mai a cambio con la nostra rosa con nessuna in Italia. Né con la Roma, ma non la cambierei nemmeno con quella della Juventus”. L’ottimismo di Berlusconi è tale da far ricredere anche i più tenaci tra i pessimisti:”Io sono sicuro che abbiamo la possibilità di fare bene e di ritornare dove è necessario per il Milan, cioè di ritornare in Europa a disputare la Champions League. Quest’anno abbiamo due obiettivi come sapete: il terzo posto in campionato, necessario per andare in Europa, e abbiamo come obiettivo anche la Coppa Italia. Credo che dovremo impegnarci anche sulla Coppa Italia e avendo una rosa che abbiamo dimostrato nel secondo tempo con tutti i cambi che abbiamo fatto essere di primissimo livello, di mettere anche la Coppa Italia nei nostri obiettivi e di poter aver l’assoluta possibilità di conquistarla”. Berlusconi infine elogia Alessio Cerci e lo bacchetta scherzosamente sul suo nuovo look: “Abbiamo avuto un arrivo che mi ha fatto molto piacere perché inseguivamo Cerci da tre anni. Finalmente è arrivato e mi ha già promesso che si taglierà la barba per la prima partita”. Il bel calcio è nelle sue corde e il presidente lo ha ribadito ancora una volta: “Dobbiamo sempre andare in campo con l’intenzione di essere padroni del campo, padroni del gioco e di fare la goleada. Ne abbiamo la possibilità con la squadra che abbiamo, con i giocatori anche di attacco che abbiamo.”

potrebbe interessarti ancheIl Coronavirus ferma la serie A; la situazione dopo 25 giornate

 

notizie sul temaCorona virus, giocare a porte chiuse sarebbe la migliore soluzione?Fiorentina-Milan, precedenti e statisticheProbabili Formazioni Serie A 24esima giornata:Correa preferito a Caicedo, Atalanta con Zapata dal 1′
  •   
  •  
  •  
  •