Paris Saint-Germain campione di Francia, i segreti di un successo che parte da lontano

Pubblicato il autore: Francesco Serrone Segui

Paris Saint-GermainOttanta punti frutto di ventitré vittorie, undici pareggi e appena tre sconfitte. Miglior attacco del torneo con ottanta reti realizzate, quarta miglior difesa con trentaquattro gol subiti, una serie positiva di diciassette risultati utili consecutivi. Come sempre l’analisi dei numeri non dice tutto ma dice molto sul cammino di una squadra. E quello del Paris Saint-Germain, salvo brevi periodi di appannamento, è sembrato il più delle volte una marcia trionfale. Un successo meritato per una formazione che, visto lo straordinario potenziale tecnico a disposizione si è dimostrata, per il terzo anno di fila, come la più forte del campionato. Un Paris Saint-Germain che ha fatto valere la propria superiorità anche nelle altre competizioni nazionali con la vittoria per 4-0 contro il Bastia nella finale di Coppa di Lega (la seconda consecutiva) e la finale di Coppa di Francia in programma il prossimo 30 maggio allo Stade de France contro l’Auxerre. La stagione 2014-15 potrebbe concludersi, dunque, con la conquista di uno storico triplete. In campo internazionale la squadra di Laurent Blanc si è dovuta arrendere ai quarti di Champions sotto i colpi del Barcellona di Suarez, Messi e Neymar. Un doppio ko che non cancella tuttavia quanto di buono fatto vedere nella fase a gironi e negli ottavi contro il Chelsea. Forse se Blanc (il cui contratto in scadenza a giugno non è stato ancora rinnovato, ndr) avesse avuto a disposizione contro i catalani giocatori chiave come Thiago Silva (infortunatosi dopo pochi minuti di gioco), Thiago Motta, VerrattiIbrahimovic e un David Luiz al top della forma la sfida sarebbe stata più equilibrata. Tra i giocatori citati il ruolo di leader dello spogliatoio spetta senza ombra di dubbio a Zlatan Ibrahimovic. Per il 33enne attaccante svedese si tratta del decimo scudetto in quattordici stagioni. Una media spaventosa per un giocatore che anche quest’anno non ha mancato di far discutere per alcuni suoi atteggiamenti, dentro e fuori dal campo. Gol (trenta in trentasei partite tra campionato e coppe) e azioni spettacolari ma anche problemi a livello disciplinare come le quattro giornate di squalifica inflitte per aver duramente contestato la terna arbitrale al termine della partita col Bordeaux. E una frase “Francia Paese di m…non si merita il Psg” che ha scatenato roventi polemiche, trasferitesi anche sul piano politico. Ma il Paris Saint-Germain non è soltanto Ibrahimovic. E’ un collettivo forte in tutti i reparti che consta di campioni del calibro di Edinson Cavani che fa gola a parecchi club europei (tra cui anche la Juventus), gli argentini Pastore e Lavezzi e il portiere Sirigu. Un 4-3-3 in cui a centrocampo brilla la stella di Marco Verratti, 22enne centrocampista abruzzese che tanto piace a Carletto Ancelotti e che quest’anno si è tolto lo sfizio di segnare le sue prime marcature con la maglia del Psg. La vittoria del campionato è giunta nel segno della continuità di risultati. Per piegare la resistenza di Marsiglia e Lione, capaci di scalzare i parigini dalla vetta per diverse giornate, bisognava mantenere una media punti elevatissima. Così quando il Marsiglia ha accusato un netto calo nel girone di ritorno la lotta per la Ligue 1 si è ridotta a due squadre.  Ma quando è arrivato il momento di accelerare per cogliere l’obiettivo Ibrahimovic e compagni non hanno fallito, i loro avversari non sono riusciti a fare lo stesso. Lo sceicco Nasser Al-Khelaïfi non può che essere soddisfatto. Il progetto partito nel 2011 di creare una squadra vincente a suon di petrodollari (prima dell’entrata in vigore del fair-play finanziario) sta dando i suoi frutti. Manca solo uno step per poterlo completare: far grande il Paris Saint-Germain anche in Europa.

potrebbe interessarti anchePsg-Manchester United, il miracolo di Solskjaer: è lui il futuro dei Red Devils
potrebbe interessarti ancheParis Saint Germain, vittoria al Tas contro la Uefa: cambia il Fair Play Finanziario?

notizie sul temaPsg-Manchester United 1-3 (video gol e highlights): clamoroso a Parigi, Red Devils ai quartiPsg-Manchester United, streaming e diretta tv Champions League: dove vedere il match questa seraPartite Champions League oggi 6 marzo, orari e programma: stasera Porto-Roma e Psg-Man Utd
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: