Pallotta: “Il 15 sarò a Roma e Garcia è il nostro allenatore”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

PallottaIeri, le paurose bordate a Garcia e ai preparatori atletici. Poi, qualche frecciata anche a Sabatini. Oggi, James Pallotta, presidente della Roma, è voluto tornare sugli argomenti di ieri, cercando di smorzare i toni e di smentire problemi sia con Garcia che con Sabatini. Ecco le parole di Pallotta oggi a Roma Radio, l’emittente ufficiale del club giallorosso: “Non capisco da dove  arrivano questi articoli senza senso.  Garcia è il nostro allenatore e non c’è stato nessuno scontro con lui. Abbiamo solo discusso su come migliorare la squadra. Ho parlato con Garcia e noi vorremmo aiutarlo. Ora abbiamo una squadra di preparatori atletici di livello altissimo e loro riusciranno ad aiutare la squadra nel migliore dei modi. Questo staff nuovo e quello vecchio sono stati due giorni insieme a parlare, ne sono uscite buone cose”.

potrebbe interessarti ancheSampdoria, idea Florenzi per il centrocampo

Poi, sulle polemiche con Sabatini:  “Si stanno inventando anche il mio litigio con Sabatini. Sono ignoranti. Sabatini ed io vogliamo sempre migliorare, anche se non si possono sempre avere idee uguali. Quando vengono commessi degli errori li commettiamo tutti insieme, perchè tutti insieme lavoriamo per la Roma. E le decisioni prese sono sempre di gruppo. Lite tra me e Sabatini? Io e Walter discutiamo sempre sui giocatori da prendere, perché così facciamo da quando ci conosciamo”.

potrebbe interessarti ancheParma-Roma streaming e diretta tv Sky: dove vedere il match 10/11 ore 18

Il presidente Pallotta annuncia poi il suo arrivo in Italia fra dieci giorni: ”Il 15 sarò a Roma, sarà bene fare una conferenza stampa per chiarire tutte queste situazioni  e così mi potrete fare tutte le domande che volete”.

notizie sul temaBorussia Monchengladbach-Roma: streaming e diretta Tv Europa League, dove vedere il match oggi 7 novembreCori contro Napoli, cori contro Balotelli: Il razzismo che si dimenticaIl pistolero Piatek finisce le cartucce
  •   
  •  
  •  
  •