Esclusiva, Antonio Cabrini: “La Juve sta tornando quella degli ultimi anni. Garcia paga dichiarazioni sbagliate e disfatte clamorose”

Pubblicato il autore: Alessio Pompili Segui

Antonio Cabrini ha parlato con la redazione di SuperNews dopo poco più di un girone di andata completato. L’attuale allenatore della Nazionale Italiana femminile ha parlato della sua ex squadra e del buonissimo momento di forma che sta vivendo. Non solo Juventus però, ma anche Napoli, Inter, Milan Fiorentina e Roma, Cabrini ne ha per tutti.

Antonio_Cabrini_1
Nove vittorie consecutive hanno rilanciato la Juventus al secondo posto in classifica. Molti parlano dei bianconeri come primi antagonisti del Napoli nella corsa scudetto. Anche secondo lei queste due squadre hanno qualcosa in più rispetto alle altre?
Adesso non è facile dare un giudizio finale su queste due squadre, è chiaro che il Napoli sta disputando una grandissima stagione come non faceva da tempo mentre la Juventus, a parte una prima parte di stagione stentata, è tornata sui livelli che siamo stati abituati a vedere negli ultimi campionati. Non dimentichiamoci però anche squadre come ad esempio l’Inter, che fino a qualche settimana fa comandava la classifica. Fortunatamente quest’anno ci sono tre quattro squadre che stanno animando il nostro campionato.

Il prossimo turno apre il girone di ritorno e la Juventus incontrerà l’Udinese. All’andata i friuliani beffarono la squadra di Allegri allo Juventus Stadium, per domenica invece che partita si aspetta?
È chiaro che la Juve cercherà di imporre il proprio gioco per cercare di fare più punti possibile, questa ormai è una considerazione che fa ogni allenatore che incontra questa squadra perché affrontare la Juventus non è mai facile.

potrebbe interessarti ancheDi Stefano (SkySport): “Non sarei sorpreso di vedere Donnarumma alla Juve”. Tifosi rossoneri imbufaliti sul web

Dybala sembra che stia esplodendo e trovando in ogni partita una forma sempre migliore, così come Pogba. Sono questi due giocatori forse più di tutti sono mnacati nello stentato inizio di campionato della Juve?
Non credo che siano stati solo Dybala e Pogba a mancare alla Juve a inizio sragione. Non dipende solo dai singoli ma dipende da tutta la squadra. Bisogna sempre fare attenzioni ai rapporti di squadra  e accanirsi solo sui singoli è sbagliato anche perché poi in campo ci vanno undici giocatori.

Il posticipo delle ventesima giornata sarà Milan-Fiorentina, due squadre non in formissima al momento ma con un andamento in campionato decisamente diverso. Come vede la sfida tra le due squadre?
Sono due squadre che sono partite in maniera diversa in campionato, che hanno mostrato anche atteggiementi diversi in campo. Sono due realtà importanti, in partite come questa può davvero succedere di tutto ed è quello che mi aspetto domenica. Tra le due però se devo sceglierne una che per me continuerà a lottare al vertice in questa stagione allora dico la Fiorentina piuttosto che il Milan. I viola a parte un paio di partite sbagliate, hanno sempre dimostrato di saper giocare bene e di combattere in ogni partita.

Le chiedo, da allenatore qual è, due parole su un tecnico che abbandona l’Italia, ovvero Rudi Garcia che lascia dopo due anni e mezzo?
Diciamo che ci a volte ci sono state delle dichiarazioni un po’ forti che hanno messo sotto pressione la squadra, oltre a questo ci sono state quelle tre quattro partite in cui la Roma è stata pesantemente sconfitta sia in campo internazionale in Champions League che in campo nazionale in Coppa Italia. Non possiamo dire che il suo fosse un gioco adatto o non adatto al calcio italiano, semplicemente utilizzava un gioco che si adattava alle caratteristiche giocatori che aveva a disposizione. Sono sempre i giocatori che poi vanno in campo.

potrebbe interessarti ancheLe voci vogliono già Mertens in bilico tra Inter e Juventus

A suo parere, tra un paio di mesi quando ci sarà il rush finale vedremo ancora in testa Juventus e Napoli?
Il campionato è uno dei più interessanti degli ultimi tempi, ci sono tre quattro squadre che lo stanno animando e credo sia presto e difficile fare delle previsioni su chi sarà in testa verso marzo o aprile. Posso dire che è un campionato avvincente, quindi se ne può parlare tra qualche tempo.

Come procede il suo lavoro con la Nazionale femminile?
In questo momento siamo fermi, ma nei prossimi giorni ci ritroveremo per preparare i match di qualificazione al campionato Europeo che si svolgerà in Olanda tra due anni. I prossimi impegni saranno contro la Svizzera, l’Irlanda del Nord e la Georgia. Il primo proprio contro gli svizzeri il 9 aprile.

notizie sul temaNiente multa per Ronaldo, la società ‘perdona’ il portogheseTerza sosta per la serie A: la situazione dopo 12 giornateJuventus, ecco perchè non è mai esistito il ” Caso Ronaldo”
  •   
  •  
  •  
  •