Esclusiva, Riccardo Bocalon: “Con il Milan ci giocheremo tutte le nostre carte. È un’occasione per regalare un’altra emozione ai nostri tifosi”

Pubblicato il autore: Alessio Pompili Segui

L’impresa è stata raggiunta e l’Alessandria dopo 70 anni torna in una semifinale di Coppa Italia. Era da ben 32 anni che una formazione di terza serie non conquistava le semifinali, l’ultima volta ci riuscì il Bari durante l’edizione 1983/1984. Uno dei protagonisti di questa splendida cavalcata è l’attaccante Riccardo Bocalon autore di tre gol nella competizione e autentico trascinatore della squadra. Parliamo di tre gol pesantissimi perché decisivi nel regalare il passaggio negli ottavi (gol ai supplementari contro il Genoa) e nei quarti (doppietta con gol al 92′ contro lo Spezia). Per parlare di questo pezzo di storia scritto da Bocalon e compagni la redazione di SuperNews ha deciso di contattare proprio l’attaccante classe ’89 di Venezia.

bocalon
La tua doppietta e soprattutto il gol allo scadere contro lo Spezia ha regalato un sogno ai tifosi dell’Alessandria con una storica semifinale. Cosa hai provato al momento del gol?
È stato qualcosa di incredibile, in più c’era la consapevolezza che mancavano pochi minuti alla fine della partita. Ci ha regalato tantissimo entusiasmo che adesso dobbiamo utilizzare nella sfida di sabato in campionato contro il Cuneo che è molto importante per noi.

Nel quarto turno il Palermo, agli ottavi il Genoa con la tua rete decisiva ai supplementari. All’inizio della competizione credevate davvero di poter arrivare fino a questo punto?
Noi abbiamo giocato ogni partita per vincere come abbiamo sempre fatto rispettando qualsiasi avversario che abbiamo trovato di fronte a noi. Probabilmente le motivazioni hanno fatto la differenza e secondo me abbiamo meritato di essere in semifinale dato che abbiamo dato tutto e siamo stati all’altezza sul campo anche con squadre sopra di noi di due categorie. Aver battuto squadre di Serie A ci riempie di orgoglio perché comunque Palermo e Genoa hanno ottimi giocatori, di livello internazionale, quindi confrontarci con loro e vincere ci ha fatto enorme piacere.

potrebbe interessarti ancheNovara-Alessandria streaming gratis Eleven Sports e diretta tv Coppa Italia Serie C, dove vedere il match oggi 9 ottobre

Tre gol nella classifica marcatori, come il tuo compagno di squadra Loviso, due partite ancora a disposizione e primo posto lontano di soli due gol (Bizzotto 5 gol, Cittadella ndr). Ci pensi di poter vincere questa classifica marcatori?
Non ci penso perché l’importante è che i gol risultino decisivi poi se qualcuno entra nella classifica marcatori tanto di guadagnato ma se le reti segnate non sono importanti per far vincere la propria squadra contano poco.

Martedì traslocherete dal Moccagatta all’Olimpico di Torino per l’andata della semifinale da giocare contro il Milan. Il ritorno sarà ancora più suggestivo con la partita di San Siro. Quali sono le sensazioni che si respirano all’interno dello spogliatoio e quante chance vi date?
Non dobbiamo fare l’errore di pensare inconsciamente già alla partita di martedì perché prima arriva il Cuneo, poi penseremo al Milan perché sicuramente è una sfida importante. Il campionato resta il nostro primo obiettivo quindi è giusto avere la testa al Cuneo che sta facendo benissimo in questo campionato. Per quanto riguarda lo stadio, giocare al Moccagatta sarebbe stato un premio per i nostri tifosi ma disputare la sfida con il Milan all’Olimpico di Torino sarà affascinante perché parliamo di uno stadio bellissimo. Ovviamente il Milan parte favorito in quanto è una delle formazioni più forti del campionato di Serie A però noi ci giocheremo le nostre carte e l’importante sarà arrivare alla gara di ritorno ed essere ancora in partita.

C’è un precedente in vostro favore tra voi e il Milan che risale alla stagione 1935/1936. Parliamo sempre di una semifinale di Coppa Italia, gara secca, in cui l’Alessandria vinse per 1-0. Può essere di buon auspicio?
Si è di buon auspicio (ride ndr). A parte gli scherzi, sono passati tanti anni quindi penso che ad oggi non abbia molta importanza quel risultato lì per noi. Era da tanti anni che l’Alessandria non si ritagliava degli spazi e dei palcoscenici così importanti, quindi arrivare in semifinale di Coppa Italia come formazione di Lega Pro fa molto piacere.

potrebbe interessarti ancheAlessandria-Giana Erminio streaming gratis e diretta tv, dove vedere Serie C, 26 settembre ore 20:45

Non credi che questa Coppa Italia abbia dimostrato come l’Alessandria meriti la Serie B per il carattere, il gioco e la mentalità mostrata in campo?
L’auspicio è quello di conquistare la promozione sul campo e penso che per noi sia l’obiettivo principale.

Un pensiero alla finale lo avete fatto?
Prima c’è il Milan da superare poi puoi pensare anche a quello. Ovvio che quando arrivi a questo punto si può continuare a sognare. Lo ripeto noi ci giocheremo tutte le nostre carte sperando di continuare a far sognare la nostra gente che ci sta sostenendo, per riuscire veramente in qualcosa di incredibile.

Il tuo futuro si chiamerà Alessandria anche la prossima stagione?
Io qui ho un contratto di tre anni, questo più altri due, sono proprietà dell’Alessandria e per il momento non ho sentito nessuno quindi penso di si, ad oggi si.

notizie sul temaMonza-Alessandria 2-0 (Video Gol Highlights): Iocolano e Brighenti qualificano i lombardi al Secondo Turno. Domenica sfida con il BeneventoCairo: “Esordio in Europa League ad Alessandria”Alessandria-Arezzo 2-3 (Video Gol Serie C): Sbampato illude, Brunori e Serrotti sbancano il Moccagatta
  •   
  •  
  •  
  •