Zeman pronostico per sabato: “Dico Napoli perché gioca il mio calcio”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Zeman 2


Zdenek Zeman, attuale allenatore del Lugano (una delle dieci squadre del campionato svizzero, promosso in Serie A dopo tredici anni, ottavo in classifica) e con un passato di amore e odio nei confronti della Juve, intervenuto alla trasmissione di RaiSport La Domenica Sportiva ha parlato del duello per il campionato tra i bianconeri e il Napoli. Gli ospiti della trasmissione hanno toccato vari punti riguardanti il big match di sabato sera allo Juventus Stadium. Sarà o meno una partita decisiva per la vittoria finale del campionato o per lo meno per il prosieguo di vittorie (la Juve arriva da 14 gare vinte mentre il Napoli da 8), non si sa.

Le ultime voci in casa Juve dicono che il difensore azzurro Giorgio Chiellini, uscito prima della fine della gara con il Frosinone, ha fatto venire la pelle d’oca a Max Allegri, per un affaticamento muscolare. Non si sa ancora se il giocatore potrà tornare in tempo nel centro sinistra della difesa a tre, e il giovane Rugani non da ancora grosse certezze al tecnico di Livorno (che comunque tiene molto alla crescita regolare del giocatore). Probabile che Allegri opti per il ritorno alla difesa a 4, con Bonucci e Barzagli centrali e i rientranti Lichtsteiner ed Evra sulle fasce, tenuti a riposo la scorsa partita dal mister. Zeman, riguardo al probabile stop del difensore toscano e al comparto arretrato juventino, afferma: “Allegri sa quello che dovrà fare contro il Napoli. Contro tre attaccanti la difesa a tre generalmente soffre, ma parlo per mia esperienza professionale”.

Davanti ai giornalisti più volte Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha parlato della differenza del fatturato dei due club e della conseguente forza di una società, mostrandosi alquanto debole nei confronti degli avversari. Certo un modo come un altro per sviare il discorso dal suo Napoli, non caricare troppo un ambiente già di suo effervescente, ma Maurizio sa bene che per questa partita passano molti destini. Zeman a proposito afferma: “Sarri? Si vuole tirare indietro mostrandosi più debole a parole, ma in realtà non ci crede nemmeno lui alle parole sul fatturato”. A conferma di quanto sia scaltro ed astuto il mister toscano, che predica calma e sangue freddo ai suoi, certo che può giocarsela.

La puntata tocca anche altri temi, tutte dualità: il dualismo tra le due coppie d’attacco più forti del campionato di Serie A Tim Morata-Dybala e Insigne-Higuain, tra i due tecnici migliori della Serie A Tim Massimiliano Allegri contro Maurizio Sarri, tra le due migliori difese, i due migliori portieri Gigi Buffon contro Jose Manuel Reina, e cosi via. Quindi Juventus e Napoli hanno condensato nelle loro rose il meglio che questa Serie A Tim possa dare: il primo e secondo migliore attacco, la prima e seconda migliore difesa, la capolista e la seconda. Insomma questo campionato si chiama Juve Napoli.

Alla fine della puntata il giro di risposte su quale sia il pronostico della gara. Zeman non ha dubbi, avendo visto questo Napoli più volte e avendo lodato più volte il lavoro fatto dal tecnico ex Empoli: “Pronostico per sabato? Dico Napoli perché gioca il mio calcio e ha la mia mentalità”.

  •   
  •  
  •  
  •