Intervista alla maglia azzurra

Pubblicato il autore: massimiliano granato Segui

maglia-italia-1970La Nazionale è reduce dalla batosta contro la Germania nell’ultima amichevole. Un risultato pesante e il Ct Antonio Conte, invita a fare gruppo, anche se lui stesso abbandonerà la nave dopo l’Europeo, qualsiasi sia il risultato. Proprio a tal proposito, siamo andati a far visita alla maglia azzurra, proprio per sapere il suo stato d’animo.

D: E’ permesso?
M: prego, accomodatevi: siete sempre i benvenuti!

D: Non vedo un’espressione felice in te
M: e come potrei? E’ un secolo abbondante di onorato servizio e mi vedo così tanto vilipesa..

D: Non ti biasimo, dopo quello che hai vissuto
M: All’inizio si combatteva per questa maglia: certo, ho cambiato colore: ero azzurrina, poi anche nera: ma diamine, ho vinto due mondiali e un’Olimpiade: mica roba da niente ! Poi certo, ho dovuto aspettare mezzo secolo per vincere qualcos’altro: l’Europeo, tra l’altro vinto in casa nostra…poi altri trionfi,  dando gioia agli italiani, anche quelli emigrati. E vedessi la fila per comprarmi!

potrebbe interessarti ancheMondiali pallanuoto, Italia-Giappone 9-7: gli azzurri soffrono ma alla fine vincono contro un avversario mai domo

D: adesso la situazione pare essere diversa, non sembra ci sia attaccamento alla maglia
M: tutt’altro: adesso i giocatori non ambiscono alla nazionale come ai tempi d’oro: per loro far bene qui con me vuol dire guadagnare punti nel loro club: una volta era l’esatto contrario!

D: ne hai viste tante tu, da poter scrivere libri e libri..
M: caro mio, di libri ne hanno scritti fin troppi: mi hanno cambiato mille volte look: ricordo anche verso il ’97 quando mi misero quell’ignobile striscia marrone….il blu per fortuna è sempre rimasto: ma quanto amore…ho visto tanti talenti e c’era l’imbarazzo della scelta per i convocati in Nazionale..

D: quale’è il tuo look preferito?
M: guarda, sono attaccata fedelmente a come mi conciarono nell’82..poi nel lungo periodo dal 1985 al 1992: peccato che non andarono bene le cose. Poi senza dubbio la maglia del 2006: sembrano passati vent’anni e non dieci com’è in effetti..

D: non sta proprio andando bene, in effetti..
M: sai cosa mi spiace? Che non vedo quella fame che c’è in giro…certo, quando gioca la Nazionale vedo tanti tifosi vestiti come me e questo mi fa piacere, ma gli undici in campo? Un impegno lo vedo, ma la fame dov’è? Eppure è un valore che tutti dovrebbero avere

potrebbe interessarti ancheMondiali pallanuoto, Italia-Brasile 14-5: esordio in scioltezza per il settebello azzurro

D: ti hanno tirato, strappato…sudato..
M: alt…strappi non ne ricordo di particolari…l’attaccamento a me ha provocato strappi..ricordo quella maglia strappata di Zico nel 1982…ehh…ma la mia…guardate che sono resistente eh…

D: non abbiamo dubbi. E sulla questione del tecnico?
M: se anche i tecnici dovessero indossare la maglia, io preferirei vestire un albero. Detto senza offesa per alcuno: una volta i commissari tecnici duravano molti anni, per portare avanti un progetto. Adesso invece, al massimo si resta il tempo di un Mondiale. Contano solo i soldi, purtroppo

D: prima di salutarci, cosa speri per il futuro?
M: cosa vuoi che ti dica: sono tanti anni che faccio questo lavoro: ho vestito alti, magri, biondi, mori, ricci e adesso mi sono riconvertita agli oriundi, senza alcun problema. Vorrei tornare protagonista e che arrivi un altro trofeo: ma che i giocatori mi bagnino di sudore e voglia, dal primo al 90′: ah, dimenticavo, si gioca qualche minuto in più.

notizie sul temaItalia-Polonia streaming gratis e diretta tv Universiadi, oggi 13 luglio dalle 21Italia-Giappone 7-8 dcr (Video Gol Highlights): rigori fatali per gli azzurri, sfuma l’oroItalia-Francia 1-0 (Video Gol Highlights): Strada porta gli azzurri in semifinale alle Universiadi
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: