Pavia-Alessandria, dentro o fuori!

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui

Pavia-Alessandria
Quasi un derby, due realtà, due tifoserie che di certo non si amano, anzi. Una rivalità vibrante, accesa ancor di più da un classifica che le vede distanti solo quattro punti.
Pavia e Alessandria, domani alle 20:00 in campo al Fortunati, si giocheranno una fetta importante della stagione, una gara fondamentale per le sorti di due società che hanno l’obbiettivo comune di centrare i playoff.
Tre vittorie nelle ultime cinque giornate per entrambe, che arrivano a questa sfida dopo i successi determinanti contro Bassano e Pordenone. Gli Azzurri nel match pre-Pasquale hanno strapazzato quella che era la seconda forza del campionato, direttamente a domicilio, è finita 1-4 al Rino Mercante grazie alle doppiette di Cesarini e Ferretti, un tandem da ventisei goal in campionato, che adesso ha nel mirino il record detenuto da Ciullo e Zizzari, che nella stagione 2004-05, in C1, riuscirono a regalare agli Azzurri ben ventinove centri. Giocheranno sicuramente loro domani, e a loro si aggrappano le speranze del sodalizio di via Alzaia di arrivare agli spareggi di fine campionato.

Momentaneamente al secondo posto della classifica c’è il Pordenone di Tedino, sconfitto al Moccagatta dai Grigi qualche giorno fa, capaci di portare a casa i tre punti con il minimo sforzo, 1-0, per altro il secondo consecutivo dopo quello rifilato alla Pro Patria, sempre firmato Marconi.I Grigi sembrano aver ritrovato la miglior condizione dopo un periodo di appannamento che ha fatto perdere terreno agli uomini di Gregucci.

Le due squadre si sono affrontate gia due volte in questa stagione, in entrambi i casi ad avere la meglio è stata l’Alessandria, prima in Coppa Italia Lega Pro, con i grigi volati agli ottavi grazie al goal di Picone e alla doppietta di Marconi, ex della gara (2010/2011) e in campionato, sempre al Moccagatta, dove la doppietta di Bocalon, con un goal in pieno recupero, ha reso vana la rete del momentaneo vantaggio firmato Marino.

potrebbe interessarti ancheNovara-Alessandria streaming gratis Eleven Sports e diretta tv Coppa Italia Serie C, dove vedere il match oggi 9 ottobre

Gli Azzurri non battono l’Alessandria da ben tredici anni, quando nel Marzo 2003 il Pavia di Torresani riuscì a battere l’Alessandria in casa propria per 1-2 con le marcature di Nordi e Ambrosoni, l’ultimo successo casalingo del Pavia invece, risale alla gara di andata di quella stagione, con l’Alessandria stesa dai goal di Inacio e La Cagnina.

Due piazze importanti, con ambizioni importanti, che probabilmente meritano palcoscenici diversi, la serie B è un sogno custodito da tempo, un obbiettivo realizzabile per entrambe le compagini, fondamentale però sarà la gara di domani.

Sono diciotto i punti messi a disposizione da un campionato che volge al termine, proprio per questo è vietato sbagliare, conta solo vincere e per farlo i due tecnici dovrebbero affidarsi ad una formazione aggressiva, a trazione anteriore, Rossini potrebbe confermare l’undici che ha demolito il Bassano, fatta eccezione per lo squalificato Marchi. Per Gregucci con una squadra decimata dagli infortuni due dubbi, l’inserimento di Vitofrancesco e il conseguente spostamento di Branca in cabina di regia oppure lo schieramento di Lovisa dal 1′. In avanti sono in tre per due posti: Marras, Iocolano e Fischnaller con i primi due in leggero vantaggio sull’Altoatesino.

potrebbe interessarti ancheAlessandria-Giana Erminio streaming gratis e diretta tv, dove vedere Serie C, 26 settembre ore 20:45

PAVIA(4-4-2): Facchin, Ghiringhelli, Dermaku, Biasi, Grillo, Manconi, Muscat, Cristini, Grbac, Cesarini, Ferretti. All.Rossini

ALESSANDRIA(4-3-3):Vannucchi, Celjak, Sosa, Sirri, Sperotto, Nicco, Loviso, Branca, Marras, Marconi, Iocolano. All.Gregucci

notizie sul temaMonza-Alessandria 2-0 (Video Gol Highlights): Iocolano e Brighenti qualificano i lombardi al Secondo Turno. Domenica sfida con il BeneventoCairo: “Esordio in Europa League ad Alessandria”Alessandria-Arezzo 2-3 (Video Gol Serie C): Sbampato illude, Brunori e Serrotti sbancano il Moccagatta
  •   
  •  
  •  
  •