Barça, Atletico e Real: Fuori i campioni!

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui

Gia da mesi chiusa la Ligue One, dominata dall’inizio alla fine, come facilmente pronosticabile ad inizio anno, dal PSG, decisa anche, da qualche settimana la Serie A, vinta per la quinta volta consecutiva dalla Juventus, oltre alla Bundesliga, dove a trionfare è stato il Bayern Monaco di Guardiola, per i Bavaresi si tratta del quarto Meisterschale nelle ultime quattro stagioni, record in Germania. Quasi superfluo aggiungere che anche in Inghilterra, il campionato ha sentenziato chi è stato il migliore, il Leicester di Ranieri.

La-Liga
Detto dei principali campionati europei, manca all’appello, quello che, ranking Fifa alla mano, conta più di tutti: La Liga BBVA.

A due giornate dal termine, in Spagna, il clima si fa sempre più ardente, no, non ancora sulle immense distese di sabbia delle spiagge dell’Andalusia o della Costa del Sol, per quelle c’è ancora un po’ di tempo, almeno altri 180’ minuti, quelli necessari per decidere chi sarà la migliore squadra di Spagna.

In questo momento, ad essere al comando della Liga vi sono i campioni in carica del Barcellona, rigenerati da tre vittorie consecutive dopo un periodo di grande flessione, che, difatti, ha riaperto un discorso che qualche settimana fa sembrava chiuso.

potrebbe interessarti ancheBarcellona-Celta Vigo streaming e diretta tv, dove vedere Liga sabato 9 novembre

Gli uomini di Luis Enrique, ha segno ben sedici volte nelle ultime tre giornate di campionato, senza mai costringere Ter Stegen a raccogliere la palla in fondo al sacco, mantenendo la porta inviolata contro Deportivo la Coruna, Sporting Gijon e Betis, rimangono i grandi favoriti alla vittoria finale, e perché il Barça, è capace, eccome, di vincere le prossime due gare e perché in caso di arrivo a pari punti con una delle concorrenti, Messi e compagni, potranno sfruttare il vantaggio negli scontri diretti, sia con l’Atletico che con il Real, stesso discorso anche nel caso in cui tutte e tre dovessero terminare a pari punti, il Barcellona è davanti nella classifica, cosiddetta avulsa.

A quota 85, a braccetto con i Catalani, c’è l’Atletico Madrid del Cholo Simeone fresco finalista di Champions League, galvanizzato dalle sei vittorie consecutive in campionato, che non vuole mollare un centimetro, lottando fino alla fine, in perfetta sintonia con il proprio tecnico, un sanguigno, nato per vincere.

Staccato di una lunghezza il Real di Zidane, arrivato in sostituzione dell’esonerato Benitez, l’ex centrocampista della Juventus, si ritrova oggi, ad avere la possibilità di lottare per un campionato che al suo arrivo appariva deciso, riaperto anche grazie ad una continuità ritrovata che ha portato in dote al Real ben trenta punti nelle ultime dieci giornate, dove gli uomini di Zidane hanno solo saputo vincere.

potrebbe interessarti ancheReal Madrid-Galatasaray streaming e diretta tv, dove vedere Champions League mercoledì 6 novembre

L’ultimo passo falso in campionato dei Blancos infatti, è datato 27 Febbraio, proprio contro l’Atletico, in quell’occasione a vincere il derby furono i Colchoneros.
Le due squadre, non va dimenticato, si ritroveranno in finale di Champions League, il 28 Maggio, a San Siro, è questo inevitabilmente potrebbe portare via energie nervose ad entrambe, motivo in più per pensare che alla fine, a spuntarla sarà il Barcellona.

Uno dei finali più incandescenti degli ultimi anni, la Liga è aperta ad ogni scenario, domani qualche indicazione in più dovrebbe arrivare, tutte in campo dalle 17:00.
Per il Barcellona il delicato derby contro l’Espanyol, che chiaramente farà di tutto per mettere i bastoni tra le ruote ai rivali di sempre, poi i blaugrana chiuderanno la stagione sul campo del Granada della famiglia Pozzo, in quella che potrebbe essere la passerella finale della MSN.

Domani, sarà anche il giorno della sfida Madrid-Valencia, con l’Atletico impegnato in trasferta contro il Levante ed il Real che al Bernabeu aspetterà i pipistrelli di Pako Ayestarán.
Simeone concluderà la Liga al Calderon contro il temibilissimo Celta Vigo, per l’ultimo saluto ai propri tifosi prima di preparare i bagagli per Milano.
Zidane e il Real, faranno lo stesso, subito dopo l’ultima gara contro il Deportivo.

notizie sul temaGriezmann delude ancora, il Barcellona lo metterà sul mercato già da gennaio?Milan su Vinicius Jr? Zidane lo mette ancora fuori dalla lista ChampionsMbappe alla Juventus? I bianconeri sono in corsa, ma dovranno battere Real e Liverpool
  •   
  •  
  •  
  •