Coppa America 2016, mancano 3 giorni al via! Argentina grande favorita

Pubblicato il autore: Livio Cellucci Segui
Coppa America 2016
Ormai ci siamo quasi: tra solo 3 giorni prenderà infatti il via ufficiale la Coppa America 2016, la 45a edizione della massima competizione continentale tra le Nazionali del Sudamerica. Quest’anno poi non sarà un’edizione ”normale”, perchè si tratterà della Coppa del Centenario: ricorrono infatti i 100 anni della Conmebol, ossia la federazione calcio sudamericana, ed a rendere così unica questa edizione c’è anche il fatto che la Coppa America verrà organizzata per l’occasione dagli Stati Uniti d’America, nazione che invece di solito prende parte alla Concacaf, la competizione del nord e centro-America. E sempre perchè questa Coppa America 2016 passi alla storia come un’edizione speciale, nuovo sarà anche il trofeo che verrà assegnato alla squadra vincitrice dell’edizione 2016. La Coppa America prenderà dunque il via il 3 giugno e terrà compagnia a tutti gli appassionati di calcio fino al 26 del mese. Saranno ben 16 le nazioni partecipanti: oltre alle 10 squadre habituè dell’America Latina, ci saranno poi ben 6 compagini provenienti dalla Concacaf e che, a vario titolo, prenderanno anch’esse parte all’edizione del Centenario: oltre agli Stati Uniti, paese ospitante, ci saranno infatti il Messico (vincitore della Concacaf 2015), il Costarica (detentore della Coppa Centroamericana 2014), la Jamaica (vincitrice dell’ultima edizione della Coppa dei Caraibi) e poi Panama ed Haiti, entrambe vincitrici dei play-off di qualificazione per questa Coppa America).
Nonostante gli sforzi e l’impegno delle squadre Concacaf, per quanto riguarda la vittoria finale tuttavia la faccenda rimane tutta interna al Sudamerica: la grande favorita è l’Argentina dei 4 moschettieri Messi, Higuain, Aguero e Di Maria, anche se c’è da far notare come la Coppa negli ultimi 20 anni sia sempre rimasta lontana dalla bacheca della nazionale albiceleste: l’ultimo trofeo alzato dall’Argentina risale infatti addirittura al 1993, all’epoca di Batistuta e Balbo: insomma, praticamente un’Era calcistica fa… E chissà se il Tata Martino riuscirà ad invertire la rotta…
Un gradino sotto l’Argentina troviamo poi il Brasile: la squadra verdeoro stavolta parte dietro gli storici rivali, un pò perchè il Brasile deve ancora riprendersi del tutto, dopo lo storico e drammatico 7-1 di due anni fa (subìto dalla Germania ai Mondiali), ed un pò anche perchè Dunga punta con più decisione sulle Olimpiadi di Rio ed ha deciso perciò di preservare le gambe della stella Neymar, proprio in vista dell’obiettivo iridato. Tra i convocati del ”professore” mancheranno poi anche Thiago Silva, Marcelo (freschissimo Campione d’Europa col Real Madrid), e poi ancora Oscar e Douglas Costa, con quest’ultimo sostituito da Kakà. Oltre che sulla classe dell’ex milanista, la squadra di Dunga potrà poi contare anche su giocatori del calibro di Dani Alves, Casemiro e Hulk. C’è poi curiosità anche per vedere all’opera tra i pali Alisson, neoacquisto della Roma di Spalletti.
Il terzo posto nella rosa delle squadre da battere spetta poi all’Uruguay: la squadra di Tabarez può vantare al suo arco diverse frecce acuminate: da Ramirez a Vecino, dal blaugrana Suarez al parigino Cavani, passando per altri due ex ”italiani” come Stuani ed Abel Hernandez. Insomma, dopo il successo del 2011 la Celeste potrebbe ancora una volta spiccare il volo…
Tra le squadre da tenere d’occhio con particolare attenzione in questa Coppa America c’è poi la Colombia: la Nazionale guidata da Pekerman annovera tra le sue file giocatori come Ospina e Murillo, per non parlare delle stelle offensive Cuadrado, James Rodriguez e Bacca. Insomma, per la vittoria finale ci sarà da fare i conti anche con i Cafeteros…
Chiudiamo il quadro delle possibili favorite di questa Coppa America con una raccomandazione: attenzione agli Stati Uniti! La squadra di Klinsmann fece molto bene 2 anni fa ai Mondiali ed ora avrà dalla sua anche l’appoggio incondizionato dei tifosi di casa, che da Seattle ad Orlando gremiranno gli spalti per supportare i giocatori a Stelle e Strisce e per spingerli ad un risultato storico.
Ad aprire le danze della Coppa America 2016 saranno proprio le ultime due squadre citate: a Santa Clara il 3 giugno (alle 18:30 locali) ci saranno infatti di fronte proprio gli Stati Uniti padroni di casa e la Colombia. L’ultimo atto dell’edizione del Centenario si terrà invece il 26 giugno alle 20:00, ad East Rotherford nel New Jersey.

notizie sul temaBrasile-Senegal 1-1: la perla di Firmino non basta ai verdeoro (video highlights)Germania-Argentina 2-2: gli argentini rimontano due reti alla squadra di Low (video highlights)La maglia verde dell’Italia, non piace né a Mancini né ai tifosi
  •   
  •  
  •  
  •