Festa quasi SOLD-OUT, ultimi posti disponibili

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui

FesteggiamentiBarcellona

Ultimi atti della stagione, campionati finiti o che volgono al termine, intanto, c’è chi ha il diritto e finalmente, la possibilità di festeggiare.

Juventus campione d’Italia da tempo, oggi, dopo aver strapazzato la Sampdoria ha ufficialmente iniziato la festa, senza esagerare, la stagione per i bianconeri non è ancora finita, lo sa la società, lo sa ancora meglio Allegri e lo sa anche la squadra, un altra rispetto alla debacle di Verona, dove non più tardi di una settimana fa è arrivata una sconfitta definita “salutare” dal tecnico bianconero e, a giudicare da quanto visto oggi in campo, non gli si può dare torto.

potrebbe interessarti ancheItalia-Malta streaming e diretta Tv Qualificazioni Europei Under 19: dove vedere il match del 13/11

“Campeones, campeones, campeones ale ale”, cantavano, uniti, raccolti in cerchio, abbracciati, i giocatori del Barcellona. Ancora sul gradino più alto della Liga la squadra di Luis Enrique, che conquista il suo secondo campionato consecutivo alla guida dei blaugrana, decisivo il successo per 0-3 sul campo del Granada, gia salva, la squadra di proprietà della famiglia Pozzo non è riuscita a regalare una gioia, quasi insperata, ai tifosi del Real. Anche per Messi e compagni, l’anno non è terminato, ancora una gara, per portare in bacheca un ulteriore trofeo, domenica prossima il Barça sfiderà il Siviglia in finale di Copa del Rey, poi, nel caso, si potrà festeggiare.
Il paradosso? Siviglia in finale di Europa League, Atletico e Real, le due contendenti del campionato battute, in finale di Champions League.

Stesso discorso anche per il Bayern Monaco, la squadra di Guardiola campione di Germania, al termine della gara vinta per 3-1 all’Allianz Arena contro l’Hannover, ha dato il via alle celebrazioni per la conquista del Meisterschale numero 26, invitando chi, nel corso degli anni, ha contribuito maggiormente nella costruzione di un club immenso.
A passeggiare sul red carpet allestito, anche Luca Toni, amatissimo da queste parti, tanto che ai tempi della sua militanza in Germania era stata creata una canzone, “Numero uno”, che celebrava le grandezze del nostro paese correlata a quella del nostro attaccante, capace di segnare 58 gol in 89 presenze con i Bavaresi. Anche per il Bayern la possibilità di trovare il doblete, in finale di DFB-Pokal c’è il Borussia Dortmund di Tuchel ad aspettarli.

Archiviato il primo posto, questi ultimi minuti saranno decisivi, determinanti per stabilire chi, potrà festeggiare, non per il titolo, per la conquista dello scudetto, almeno non fisicamente, ma per il raggiungimento di obbiettivi ad inizio anno, quasi inimmaginabili.

potrebbe interessarti ancheFoggia-Acireale: streaming e diretta tv Coppa Italia Serie D, dove vedere il match oggi 13 novembre

E’ la storia del Sassuolo, che a 90’ dal termine del campionato si trova in sesta posizione, a respirare, a sognare l’aria dell’Europa, il profumo di un traguardo quasi magico. A più uno sul Milan, la squadra di Di Francesco ha tutto il diritto di crederci, consapevole del fatto, che una vittoria sull’Inter potrebbe non bastare nel caso in cui il Milan di Brocchi alzasse la Coppa Italia al cielo.

Guardando in basso, chi vuole conquistarsi il suo di “scudetto”, la sua di festa, non manca, in lotta per rimanere in serie A Carpi e Palermo, domani è decisiva. Liga caliente in fondo, con Rajo Vallecano, Sporting Gijon e Getafe in un fazzoletto, sul filo di lana anche Reims, Ajaccio e Tolosa, con i denti aggrappati alla Ligue one.

notizie sul temaProbabili formazioni Bosnia-Italia: le scelte del ct ManciniPortogallo-Lituania streaming e diretta tv, dove vedere Qualificazioni Euro 2020 giovedì 14 novembreTriestina-Virtus Verona streaming gratis Eleven Sports e diretta tv Coppa Italia Serie C, dove vederla oggi 13 novembre
  •   
  •  
  •  
  •