Italia – Spagna, Pellè ancora sotto i riflettori. La reazione di Giampiero Ventura

Pubblicato il autore: Masi Vittorio

Immagine-123-630x415                 Il momento in cui Graziano Pellè esce dal campo senza stringere la mano al ct Giampiero Ventura

Torna a far parlare di sè Graziano Pellè. L’attaccante azzurro, nel match di ieri sera con la Spagna, non ha mandato giù la sostituzione nel secondo tempo in favore di Ciro Immobile. Il giocatore, ora in forza allo Shandong Luneng, all’uscita dal campo si è rifiutato di stringere la mano al ct Giampiero Ventura. Gesto guidato da nervosismo o per risentimento verso l’allenatore? Ciò che è certo, invece, è il “mea culpa” dello stesso Pellè che, resosi conto del suo comportamento inopportuno, ha voluto rimediare chiedendo scusa tramite il suo account di Istrangram.

LE SCUSE TRAMITE ISTANGRAM
Questo il messaggio di scuse di Pellè:
Eh si!! Purtroppo,mi capita nuovamente di fare una cavolata. Un comportamento inaccettabile, nei confronti del mister in primis e di riflesso ai miei compagni, che hanno sempre dimostrato di avere dei valori importanti all’interno di un fantastico gruppo ITALIA nel quale facciamo parte. Come ogni errore grave, si subiscono sempre delle conseguenze.
Ed e’ giustissimo che io mi prenda delle responsabilità sull’accaduto. Era doveroso rivolgere le scuse di cuore a tutti. Graziano
“.

LA REAZIONE DI GIAMPIERO VENTURA
Lo stesso Ventura, a caldo, ha voluto minimizzare, attribuendo l’accaduto ad una prestazione non certo di alto profilo del giocatore: “Graziano era molto arrabbiato per la sua prestazione, era dispiaciuto. Queste sono sciocchezze che lasciano il tempo che trovano“.
Caso archiviato. Assolutamente no. Infatti, il ct della Nazionale Italiana, Giampiero Ventura, in accordo con la Figc, ha preso la decisione di non convocare l’attaccante leccese per il match contro la Macedonia, previsto per domenica prossima a Skopje. Evidentemente, le parole del ct a fine partite erano di semplice circostanza, in attesa di ulteriori sviluppi. Il perchè di questo epilogo è abbastanza intuibile. La condotta tenuta dal giocatore, evidentemente, è stata considerata fuori luogo e irrispettosa non solo vero lo stesso Commissario tecnico, ma anche verso i proprio compagni e tifosi. Di conseguenza, Pellè già nella giornata di oggi lascerà il ritiro azzurro per tornare in Cina.

AVVENTURA IN AZZURRO GIA’ FINITA PER PELLE’?
Dopo l’episodio del rigore sbagliato malamente contro la Germania, ci si aspettava un comportamento ben diverso dall’attaccante azzurro. Quello che si è visto ieri sera, purtroppo, è stato ancora una volta un atteggiamento sopra le righe, come se il giocatore si sentisse autorizzato a tenere un certo tipo di condotta senza dover rendere conto di nessuno. Vero che Pellè in sole 19 presenze è andato in rete ben 9 volte, ma è altrettanto vero che la Nazionale italiana ha sempre fatto del gruppo uno dei suoi maggiori punti di forza. Per quanto, ad esempio, Antonio Cassano sia tecnicamente uno dei migliori attaccanti nostrani, proprio il suo modo di fare lo ha tagliato fuori. Da qui a ipotizzare un suo allontanamento definitivo ce ne corre, ma l’esplosione di altri attaccanti, in primis Andrea Belotti del Torino, che Ventura conosce molto bene, potrebbe far pesare di meno una chiusura futura al bomber leccese. Già le prossime convocazioni, in tal senso, potrebbero dir molto sul futuro in azzurro di Graziano Pellè.

 

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •