Qualificazioni Sudamericane a Russia 2018: il Brasile conquista il pass, Argentina nei guai

Pubblicato il autore: Marco Perrone Segui

Grazie alla perentoria vittoria casalinga per 3-0 sul Paraguay il Brasile può festeggiare la qualificazione anticipata ai Mondiali di Russia 2018 con ben 4 turni d’anticipo. La nazionale brasiliana avrà dunque la certeza di partecipare alla prossima Coppa del Mondo e avrà come obiettivo principale quello di cancellare l’onta del 7-1 subito dalla Germania nell’incredibile semifinale giocata a Belo Horizonte e che passerà alla storia come “Mineirazo”. Quel dramma sportivo appartiene ormai alla storia del calcio e al passato e Neymar e compagni hanno dimostrato nel girone Sudamericano di aver superato alla grande lo choc conquistando 33 degli attuali 42 punti disponibili. Chi, invece, sembra non aver ancora trovato la marcia giusta è l’Argentina che è stata battuta 2-0 dalla Bolivia penultima in classifica.

Qualificazioni Russia 2018: la classifica del girone sudamericano

Detto del netto primato del Brasile con 33 punti, ecco che dal secondo posto in poi la bagarre è apertissima con tantissime squadra raccolte in poche lunghezze. Sono ben 7 le nazionali raccolte in soli 6 punti e tutte queste hanno legittime ambizioni di ottenere il pass per i Mondiali in terra russa. Si va dai 24 punti della Colombia fino ad arrivare ai 18 di Perù e Paraguay. In mezzo troviamo Uruguay e Cile a 23, Argentina a 22 ed Ecuador a 20. Se le posizioni attuali dovessero rimanere cristallizzate in questa maniera fino al termine dell’ultimo turno vedremmo ai Mondiali assieme al Brasile anche Colombia, Uruguay e Cile con l’Argentina costretta a fare lo spareggio con la vincitrice del raggruppamento dell’Oceania. L’albiceleste ha ancora davanti a sè 4 sfide per poter ristabilire la situazione e ottenere l’accesso diretto ai Mondiali ma dovrà farlo senza il suo uomo più rappresentativo, Lionel Messi. Il numero 10 dell’albiceleste, dopo aver insultato l’arbitro al termine della partita Argentina-Cile, ha subito una sanzione durissima dalla Commissione disciplinare della Fifa e dovrà saltare (oltre alla sfida contro la Bolivia che i suoi compagni hanno già disputato) anche le prossime tre partite della Seleccion. La Pulce potrà tornare soltanto in occasione dell’ultima sfida di qualificazione, quella di ottobre sul difficile campo dell’Ecuador in altura a oltre 2000 metri.

  •   
  •  
  •  
  •