Tuttosport prende in giro Napoli dopo il ko con la Juve in Coppa Italia

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Il 17 marzo 1861 è una data storica per l’Italia. Quel giorno venne sancita l’unità tra i vari che componevano il paese per far sì che fosse un’unica e forte nazione.  La storia però ci insegna che, da allora, di Italia unita si possa parlare ben poco. Uno dei pochi momenti in cui il paese si ritrova unito è quando gioca la Nazionale Italiana in competizioni importanti ma non come una volta, a causa di ciò che avviene negli stadi, con episodi di vergognoso e sprezzante razzismo. Se poi, ci si mettono anche i quotidiani sportivi nazionali, come il filojuventino Tuttosport, diretto dal napoletano (sulla carta d’identità) Paolo De Paola allora il discorso si fa davvero più fastidioso.

Il titolo pubblicato nell’edizione odierna, non può non essere oggetto di critica. In prima pagina c’è una frase tipica del grande Totò, icona di Napoli con il volto del mitologico attore e una vignetta con espressioni tipiche napoletane, in momenti di rabbia. Tuttosport, del resto, non ha mai mostrato grande imparzialità, con allusioni sempre pro Juventus e in difesa della società bianconera. Ora, dopo la vittoria bianconera nella semifinale di Coppa Italia non senza polemiche arbitrali, si prende il lusso di  prendere in giro un intero popolo, cosa non si è mai visto quotidiani, nazionali o provinciali che siano. Irridendo una città, che ha un dialetto, riconosciuto come lingua dall’Unesco, Tuttosport non ha certo fatto una bella figura e parlare di “L’odio nella patria di Totò”  è francamente eccessivo.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •