Le clausole più pazze nei contratti dei top player di calcio

Pubblicato il autore: Fabio Sala
clausole pazze contratti top player calcio

clausole pazze contratti top player calcio

I giocatori, si sa, sono una razza particolare. Vite milionarie per i più bravi e fortunati, macchine di lusso, sponsor e chi più ne ha più ne metta. I club per accaparrarsi i giocatori migliori fanno delle vere e proprie pazzie. Nono solo in termini di soldi spesi per comprare il cartellino di un determinato top player, ma anche all’interno dello stesso contratto che vincola i giocatori al club di appartenenza. Alcune clausole sono state rese note dal sito di FoxSports Italia e noi ve le riproponiamo perchè alcune sono davvero bizzarre.

CLAUSOLE PAZZE CONTRATTI TOP PLAYER CALCIO

Neymar: Acquistato dal Barcellona nel 2013, l’anno scorso ha rinnovato fino al 2021 e guadagnerà 15 milioni netti. In più Neymar potrà chiamare i suoi amici due volte a settimana e ospitarli in Spagna. il tutto spesato dal Barcellona. Ma c’è un altro dettaglio simpatico nel suo contratto: se l’asso brasiliano non contesta le scelte del suo allenatore ha diritto a 2.5 milioni in più di bonus. Neymar campione mondiale del gioco del silenzio.
Thiago Silva: simile anche lui alla clausola Neymar. Il difensore ex Milan guadagna 1.9 milioni di euro. E ne guadagna anche di più se:
1- non fa commenti di cattivo gusto in pubblico su staff, società e tifosi;
2- non critica torti arbitrali;
3- non esprime opinioni religiose che potrebbero danneggiare l’immagine del club;
4- essere cortese e amichevole con i tifosi;
5- avere un buon comportamento dentro e fuori dal campo;
6- non partecipa a scommesse sportive;
7- onora le convocazioni brasiliane.
Se fa tutto ciò lui e la sua famiglia hanno diritto a 8 viaggi in Brasile all’anno pagati dallo sceicco.
King Zlatan Ibrahimovic: prima di approdare allo United in estate, il Rot-Weiss Oberhausen, club di quarta divisione tedesca, aveva formulato una richiesta ufficiale a sua maestà Zlatan per portarlo in Germania. Nello specifico aveva offerto allo svedese il titolo di Re di Obenhausen, lo stadio della città avrebbe preso il suo nome e sarebbe stato restaurato con i mobili dell’Ikea. Giuro.
Dennis Bergkamp: il giocatore inglese aveva paura di volare per tre motivi. Il primo perchè da bambino l’aereo in cui era aveva decollato all’improvviso; secondo perchè un suo ex compagno di squadra era morto in volo; terzo perchè una volta fu vittima di uno scherzo “allarme bomba”. Da quel momento mise per iscritto in ogni contratto che non voleva più prendere l’aereo e avrebbe raggiunto la squadra nelle trasferte più lontane spostandosi con mezzi più lenti ma per lui più sicuri.
Luis Suarez: la prima clausola che il Barcellona mise nel contratto quando acquistò l’uruguaiano fu la “museruola”. Suarez veniva dal mondiale in cui “azzannò” Chiellini. I blaugrana furono decisi: niente più morsi altrimenti squalifica dal club e dal campionato.
Cristiano Ronaldo: per acquistarlo devi sborsare un miliardo di euro. Centesimo dopo centesimo. Questa è la clausola nel contratto del portoghese 4 volte pallone d’oro. Serve aggiungere altro?

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •