Coppa Italia, la Juve vola in finale: festa negli spogliatoi

Pubblicato il autore: veronica caliandro Segui

Coppa Italia, la Juve vola in finale: festa negli spogliatoi

potrebbe interessarti ancheNapoli-Arsenal streaming e diretta tv Europa League, oggi 18 aprile dalle 21

Perdere non fa mai piacere, ma la sconfitta di ieri sera a casa del Napoli ha comunque permesso alla Juventus di aggiudicarsi la finale di Coppa Italia e di conseguenza festeggiare. È la terza finale di Coppa Italia consecutiva  per la Juventus e la foto postata da quasi tutti i calciatori della Juve tramite i loro profili Twitter può essere considerata l’immagine simbolo di questo traguardo. Da Buffon a Barzagli e Dybala, fino a Benatia, Bonucci, Cuadrado, Khedira e Sturaro. Ognuno ha messo il proprio commento, ognuno ha manifestato il proprio entusiasmo per una finale conquistata e il sogno del triplete ancora vivo. La Juventus infatti è ancora in corsa anche per la tanto agognata Champions League ed è ormai lanciata verso l’ennesimo scudetto. Soddisfatto anche Massimiliano Allegri che, tramite social, ha commentato: “Godiamoci questa sera, senza ma. Raggiungere una #finale è sempre difficile, a tutto il resto ci pensiamo domani! #coppaitalia”.

potrebbe interessarti ancheLIVE Napoli-Arsenal, quarti Europa League, diretta risultato in tempo reale: gol annullato per fuorigioco di Milik

Napoli-Juve, il post partita e la notte di Higuain

La sconfitta contro il Napoli avrebbe potuto smorzare gli animi dello spogliatoio bianconero, ma non tutto il male viene per nuocere e nonostante il 3-2 la Juventus è comunque riuscita a centrare il suo obiettivo. In particolare Allegri è riuscito a spazzare via le varie critiche, dimostrando di riuscire a portare avanti la propria squadra in tutte e tre le competizioni. Una partita carica di emozioni, quella di ieri sera, che per un attimo ha fatto temere i tifosi juventini di trovarsi di fronte ad una debacle come quella di recente subita dal Psg ad opera del Barcellona.  Ma la Juve c’è la fatta e si gode la vittoria. Forse, come dichiarato da Sarri a fine partita: “la sensazione è che nella singola partita possiamo ambire anche a batterli”, e in effetti ieri sera è stato così, ma non è stato abbastanza per arrivare in finale. Uno spogliatoio in festa, dunque, quello della Juventus, che si coccola il suo Higuain fischiato dai suoi ex tifosi partenopei.  Il vecchio re rinnegato, fischiato e insultato da quello che era il suo popolo, che si vendica come solo lui poteva fare: una doppietta con cui ha definitivamente chiuso i conti con il passato. Erano cinque partite che il Pipita non segnava, ma l’aria del San Paolo sembra aver risvegliato in lui i vecchi bollori. Nella partita di campionato Higuain sembrava surclassato di fischi dei suoi ex tifosi, ma la partita di Coppa Italia è stata differente. Già durante il riscaldamento aveva salutato ironicamente la curva A e uscendo con la pettorina verde ha indicato la tribuna d’onore dove era seduto De Laurentiis, come a dire “è colpa tua”. Di chi sia stata la colpa la sanno solo i diretti interessati, ma di sicuro i tifosi bianconeri ringraziano.

notizie sul temaCalciomercato Juventus, il sacrificato sarà Dybala: tutte le strategieChampions League, i costosi flop di PSG, Manchester City e JuveConte, a giugno l’annuncio:”Juventus? Serve rispetto per i tifosi”
  •   
  •  
  •  
  •