Napoli-Juventus, Allegri: “Gli scudetti si vincono così”

Pubblicato il autore: veronica caliandro Segui

Napoli-Juventus, Allegri: "Gli scudetti si vincono così"
Un Massimiliano Allegri soddisfatto del punto guadagnato a casa del Napoli, ai microfoni di Premium Sport prima e Sky dopo, ha dichiarato: “Un punto importante in una partita difficile: gli scudetti si vincono anche così.”  Perché se Roma e Napoli sono le dirette avversarie nella corsa scudetto, per Massimiliano Allegri le priorità sono altre: “Ai miei dico sempre che per noi Roma e Napoli contano relativamente in campionato: dobbiamo battere le altre per vincerle.” Una partita, quella contro i partenopei, che la Juventus “aveva cominciato bene, ma una volta in vantaggio abbiamo smesso di giocare – ha spiegato Allegri – Complimenti al Napoli, ha fatto una buona partita. Noi siamo stati poco lucidi in fase di possesso, ma avevo previsto le difficoltà. I campionati si vincono anche così, portando a casa punti importanti in partite difficili come queste: noi l’abbiamo fatto“. Per poi aggiungere: “Abbiamo 6 punti di vantaggio a 8 partite dalla fine: dobbiamo fare un punto in più della Roma. Mercoledì dobbiamo centrare la finale di Coppa Italia affrontando questa stessa squadra: ci prepariamo con la serenità del caso. Non so se cambierò qualcosa: Dybala veniva dalla nazionale e non si è allenato per 10-12 giorni. Stasera non volevo nemmeno farlo entrare. Cuadrado poi è arrivato giovedì. Devo gestire, non posso rischiare i giocatori per una partita che, anche se fosse andata male, non avrebbe cambiato il nostro cammino verso lo scudetto. Tra le due col Napoli questa era la partita meno importante, perché quella di mercoledì vale la finale”.

potrebbe interessarti ancheProbabili Formazioni Serie A 16esima giornata: Dybala dal 1′?

Napoli-Juventus e non solo, Allegri pensa già al Barcellona
Coppa Italia e Campionato non sono però gli unici obiettivi di stagione di Juventus che a breve dovrà affrontare il Barcellona nei quarti di finale di Champions League: “Non so cosa pensa Luis Enrique, ma è un quarto di finale e lo affrontiamo con la voglia di passare il turno. Poi un anno ti capita un avversario facile e quello dopo uno difficile, ma l’importante è che la Juve sia a quel livello“.

potrebbe interessarti ancheMoggi: “Inter in Europa League? Che vantaggio per la Juventus. Spalletti allenerà la Fiorentina. Gattuso al Napoli? Compito arduo”

Napoli-Juventus, Allegri e Sarri sui fischi a Higuain
Ritornando alla partita con il Napoli, non potevano ovviamente mancare delle parole d’elogio per Higuain, fischiato dai tifosi del Napoli per il suo recente passato con la maglia partenopea. A tal proposito Allegri ha affermato: “Buona partita, sono contento di quello che ha fatto. Lui deve essere riconoscente al Napoli, come il Napoli a lui. Poi ci si divide, ma fa parte della vita. Non era semplice per lui, non è un robot ma un ragazzo sensibile”.
E che i fischi ad Higuain fossero normali lo pensa anche Sarri: “Il pubblico è stato straordinario, come sempre, e ha dato dimostrazione di grande sportività: i fischi di Higuain erano inevitabili, magari col tempo cambierà qualcosa. Dispiace di non aver dato soddisfazione a un pubblico del genere, non ci siamo riusciti stasera, ci proveremo mercoledì in Coppa Italia. La mia squadra probabilmente ha ancora quelche piccolo margine di miglioramento: se riusciamo a trovarlo, è tanta roba.” Verosimilmente l’argentino subirà lo stesso trattamento anche nel match di ritorno della semifinale di Coppa Italia in programma mercoledì sera

notizie sul temaJuventus Udinese probabili formazioni, chance per Rabiot e DaniloBayer Leverkusen-Juventus, probabili formazioni: Sarri prova una difesa inedita, in porta ci sarà BuffonSerie A, gli indisponibili per la 16.a giornata. Due assenze importanti per il Napoli, infermeria piena in casa Torino
  •   
  •  
  •  
  •