Barcellona, scelto il nuovo allenatore: sarà Ernesto Valverde

Pubblicato il autore: Andrea Bellini

Barcellona

Nella giornata di ieri è stato svelato il successore di Luis Enrique sulla panchina del Barcellona: tramite una conferenza stampa presieduta dal presidente Josep Bartomeu, i blaugrana hanno annunciato che la guida tecnica della prima squadra sarà affidata ad Ernesto Valverde, che ha militato proprio nel Barcellona, da calciatore, negli anni che vanno dal 1988 al 1990.

Le parole di Bartomeu sul nuovo tecnico del Barcellona

Importanti le parole spese dal presidente del Barcellona Bartomeu, che ha sottolineato come il neo tecnico abbia un occhio di riguardo per le giovanili (ricordiamo, a tal proposito, il ruolo fondamentale che riveste la “Cantera” del Barcellona) e come sfrutti diversi mezzi tecnologici per ottimizzare gli allenamenti, entrambe caratteristiche che ben si sposano con quelli che sono i principi dei blaugrana.

La carriera da allenatore di Ernesto Valverde

Un’investitura importante, che mette in risalto quanta fiducia venga riposta in un tecnico che vanta ormai vent’anni di carriera: ha cominciato, infatti, la carriera da allenatore nel 1997, quando gli fu affidata la guida della Primavera dell’Athletic Bilbao, arrivando a guidare la prima squadra nel biennio tra il 2003 e il 2005. Poi altre esperienze tutte nel massimo campionato spagnolo, tra Espanyol, Villareal e Valencia, intervallate da una duplice esperienza con l’Olympiakos, prima nel 2008/2009 e poi dal 2010 al 2012. Poi arrivò la chiamata dell’Athletic Bilbao, un graditissimo ritorno durato per quattro stagioni, fino al grande salto in uno dei club più importanti e vincenti non solo della Spagna, ma dell’Europa intera: il compito non sarà semplice, ci sarà da battere la concorrenza del Real Madrid che, dopo la vittoria della Liga spagnola, ha la possibilità, sabato 3 giugno, di giocarsi la vittoria della Champions League, cosa che i catalani (e non solo) preferirebbero non accadesse.

I trofei vinti da Valverde da allenatore

Come facilmente intuibile, la maggior parte dei trofei da allenatore vinti da Ernesto Valverde sono riconducibili alla doppia esperienza in Grecia, dove ha vinto tre campionati e 2 Coppe di Grecia, con due “doblete”, prima nel 2008/2009 e poi nel 2011/2012. L’unico trofeo vinto in Spagna risale al 2015, alla Supercoppa di Spagna giocata in gara doppia proprio contro il Barcellona: una vittoria che, ormai due anni fa, fece molto scalpore, in quanto l’Athletic Bilbao si impose con un perentorio quanto clamoroso 4-0 al San Mamés, riuscendo a strappare poi un pareggio per 1-1 al Camp Nou.

Quale sarà il futuro di Luis Enrique?

Luis Enrique, ex Catania e Roma, quindi, si ritrova attualmente senza squadra; nelle scorse ore ha inoltre annunciato che potrebbe anche allenare in un altro sport. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni, come riportate da repubblica.it: “Il mio futuro? Non so cosa farò in futuro, sono aperto ad ogni possibilità, anche cambiare sport, allenare in un altro sport. Sono competitivo e sicuro che farei bene. Lo dico senza falsa modestia”. Dopo aver rassicurato tutti sulla permanenza di Lionel Messi al Barcellona, ha chiuso con un pensiero in merito alla sua avventura con i blaugrana, ritenendosi soddisfatto per essere riuscito a vincere ben 9 dei 13 trofei totali disponibili in questi tre anni e per aver chiuso con la vittoria della Coppa del Re dopo aver battuto l’Alaves per 3-1.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •