Fassone si è già preso il Milan. “Ha unificato il mondo milanista”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
fassone

Fassone, il nuovo ad del Milan ha già conquistato tutti

Fassone, un uomo solo al comando. Un mese, poco più , ma sembra passata una vita dal 13 aprile, data del closing tra Fininvest e il gruppo cinese che ha rilevato il Milan. Dopo le incertezze che hanno accompagnato la complessa cessione societaria alla cordata capeggiata da Yonghong Li e Han Li, i tifosi rossoneri cominciano a intravedere la luce. Oggi si è svolto un consiglio d’amministrazione che ha presentato i nuovi membri della stanza dei bottoni di Casa Milan ai vecchi azionisti. Una figura spicca sempre più nel nuovo Milan, quella del nuovo amministratore delegato rossonero Marco Fassone. L’ex dirigente di Juve,Inter e Napoli ha illustrato con chiarezza i programmi della nuova proprietà. Fassone ha comunicato che è stata ripianata la perdita di 74 milioni di euro, ereditata dalla vecchia gestione. Soddisfatti tutti i presenti al cda rossonero per le parole di Fassone, che ha già conquistato l’ambiente Milan.

Le parole di Fassone sul mercato. “Cercheremo di dare la maggior parte dei nuovi acquisti a Montella per l’inizio di luglio, quando comincerà il ritiro in vista della nuova stagione”, Fassone ha affrontato con chiarezza l’argomento mercato, quello che più interessa ai tifosi. “Il bilancio sarà brutto per almeno tre anni, per farlo migliorare sarà decisivo tornare in Europa e riempire lo stadio”. Anche sull’argomento San Siro Fassone è stato piuttosto chiaro: “Sono due i concetti principali. La pianificazione e l’intenzione del club è quello di valutare una modifica sul piano strutturale, del quale abbiamo già accennato al sindaco di Milano nell’incontro di dieci giorni fa.  Il primo passo è alzare la media dei tifosi allo stadio, ora sta a noi riportare i nostri tifosi a San Siro. Sarebbe un doppio vantaggio, sia a livello economico che a livello sportivo”. Quindi rispetto per lo storico impianto milanese, ma sguardo al futuro per avere uno stadio di proprietà.

Fassone, l’avvocato La Scala:” Dirigente di altissimo livello”

Fassone promosso dai piccoli azionisti. “Fassone ha risposto puntualmente su ogni cosa, lo ha fatto in modo convincente. Confida nei risultati che devono arrivare, sulla base di logiche condivisibili. Fassone oggi ha unificato potenzialmente il mondo milanista in una visione coerente, dice le cose come stanno e non prende in giro nessuno”. Parole queste pronunciate a margine del cda di oggi a Casa Milan dall’avvocato La Scala, azionista di minoranza e fiero oppositore di Galliani in questi anni. Un pensiero comune a tanti tifosi che hanno assistito in questi ultimi 5 anni a una gestione dissennata della società di via Aldo Rossi.

18 maggio, un giorno speciale. Dopo il 13 aprile anche questo 18 maggio passerà alla storia rossonera. Oggi c’è stato il vero e proprio insediamento della nuova società. Sono stati pubblicati anche i curricula dei componenti del cda rossonero. Manager di altissimo livello, come sottolineato anche dall’avvocato La Scala. D’altronde il 18 maggio è una data speciale per il Milan. 23 anni fa sotto il cielo di Atene gli uomini di Fabio Capello alzavano sotto il cielo di Atene la quinta Champions League della storia milanista. Un roboante 4-0 al Barcellona di Cruijff e Romario, con la doppietta di Massaro e le reti di Savicevic e Desailly a suggellare l’ennesimo trionfo rossonero. Serate memorabili che i tifosi del Milan si augurano di rivivere presto. Ci vorrà tempo, ma i prodromi per nuovi successi sembrano esserci tutti.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •  
Tags: