Inter: un sorriso per Icardi, arriva la chiamata dell’Argentina. Altobelli ai giocatori: “Andatevene”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
icardi

Inter, Altobelli furioso con Icardi e compagni

Inter, sorride solo Icardi. Nel momento più nero della stagione dell’Inter arriva un sorriso per Mauro Icardi. Il neo c.t. dell’Argentina Sampaoli diramerà venerdì le convocazioni per le amichevoli di giugno con Brasile e Singapore. Icardi non veste la maglia della nazionale dall’ottobre del 2013, con Sabella in panchina. L’ex selezionatore Bauza l’ha sempre ignorato, ora le cose sembrano cambiate. Non ci dovrebbero essere sorprese visto che per i match contro Brasile e Singapore saranno assenti sia Higuain che Dybala. Dal punto di vista personale Icardi ha vissuto una stagione comunque positiva. L’ex Sampdoria ha segnato 24 reti in campionato, un bottino più che rispettabile. Salta all’occhio però che Icardi non abbia segnato in 21 partite su 36, più di un girone intero. Tante doppiette e qualche tripletta, ma poca continuità di rendimento per il capitano interista. Un altro segnale dell’andamento ondivago della stagione nerazzurra, che si sta concludendo nel peggiore dei modi.

Altobelli attacca:” Giocatori provinciali, vanno cacciati”. Un illustre ex nerazzurro si scaglia contro gli attuali giocatori interisti. Spillo Altobelli ha postato su Instagram tutto il suo disappunto per il momento dell’Inter:”Adesso leggo di giocatori che dichiarano: “Chi non vuole rimanere all’Inter lo deve dire”. Cosa? Ma state scherzando? Vi devono cacciare cari miei specie di Giocatori, avete deluso una città come Milano, voi avete dimostrato di essere dei provinciali come doti tecniche, fenomenali come ingaggi!!! La curva Nord domenica è andata a mangiare giustamente, io non esco per la vergogna!!! Noi ci saremo sempre, voi solo di passaggio!!!! Amala!!! Salamo Alekom!!!”. Un post che rispecchia benissimo lo stato d’animo dei tifosi nerazzurri, che stanno assistendo all’ennesima stagione fallimentare.

Inter, neanche Icardi è intoccabile. Per la panchina avanza Pochettino

Inter, anche Icardi sotto esame. Nessuno è sicuro della riconferma, in casa Inter sono tutti sotto esame. Zhang è molto deluso per l’andamento dei nerazzurri negli ultimi due mesi e medita una profonda rivoluzione. Neanche Mauro Icardi può dormire sonni tranquilli. Il capitano dell‘Inter ha disputato una stagione al di sotto delle attese, finendo spesso nel mirino delle critiche. E’ chiaro che Icardi, fresco di rinnovo, è un punto di riferimento per l’Inter. E’ altrettanto evidente che nel calcio di oggi nessuno è incedibile. Icardi è richiesto sia in Spagna che in  Inghliterra. Suning vaglierà le eventuali offerte che arriveranno per lui. Offerte che dovranno essere davvero irrinunciabili per portare via Icardi da Appiano Gentile.

Per la panchina avanza Pochettino. Per il ruolo di allenatore Suning sta pensando sempre più seriamente a Mauricio Pochettino. Il manager argentino del Tottenham è sponsorizzato dal connazionale Zanetti, che lo vorrebbe al timone dell’Inter. Pochettino piace per il suo modo di far giocare le sue squadre e per la disciplina che sa dare allo spogliatoio. L’allenatore argentino sarebbe una nuova scommessa, come De Boer, ma arriverebbe in tempi migliori rispetto all’olandese. Zhang tiene vivo il sogno Conte, ma sembra molto difficile che l’ex c.t. della nazionale lasci la panchina dei nei Campioni d’Inghilterra del Chelsea.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •