The Italian Job: come vincere la Premier League

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui


Per vincere il campionato più difficile del mondo ci vogliono gli allenatori più bravi in circolazione. La ricetta è semplice: prendi la Premier League, una squadra ben organizzata e con una rosa all’altezza e affidala ad un allenatore italiano: il risultato sarà uno scudetto.
Non ci credete? Esaminiamo gli ultimi otto anni del campionato inglese: nel 50% delle volte il titolo è stato vinto da un italiano. Il primo ad esportare l’arte del gioco italico nella terra che ha dato i natali al “football” è stato Carlo Ancelotti, che nel 2009/2010 pose fine al regno dello Unite di Ferguson (reduce da tre scudetti consecutivi) spazzando via il fantasma di Mourinho. Due anni più tardi toccò a Roberto Mancini, che riportò dopo 43 anni lo scudetto nella bacheca del Manchester City grazie alla vittoria arrivata nel finale contro il QPR.
L’anno scorso Claudio Ranieri è stato il condottiero di una delle favole più belle della storia del calcio, conducendo il Leicester sul tetto d’Inghilterra davanti a tutte le big.
Quest’anno è toccato invece ad Antonio Conte rifondare il Chelsea, reduce da un deludente 10° posto, e riportare una mentalità vincente per riportare i Blues a lottare per obiettivi più importanti.
D’altronde oltre la Manica lo sanno tutti: “Italians do it better”.

  •   
  •  
  •  
  •