Donnarumma contestato con banconote false in campo durante Danimarca-Italia

Pubblicato il autore: stefano beccacece Segui
olanda-italia

Donnarumma contestato: Danimarca-Italia

Non è semplice la prima uscita di Gianluigi Donnarumma, soprattutto a causa della notizia di venerdì scorso con il mancato rinnovo con il Milan  dando il via alle polemiche soprattutto in rete.

Gigio Donnarumma contestato: uno striscione e banconote false
Clima non facile per l’estremo difensore degli Azzurrini  di Di Biagio: prima è spuntato uno striscione  che gli affibbiava quello che secondo il web è il suo nuovo soprannome, ovvero “Dollarumma“, da parte di probabili ex tifosi. Poi, rimosso lo stesso striscione, oltre agli insulti che hanno portato il ragazzo a posizionarsi non vicinissimo alla porta,  è partito il lancio in campo di banconote false.

potrebbe interessarti ancheMercato Milan, Bacca non vuole tornare: il colombiano vuole solo il Villarreal

Contestazione a Donnarumma, gara sospesa
Tale episodio ha portato l’arbitro di Danimarca-Italia, prima gara per la selezione italiana agli Europei di categoria che si stanno svolgendo in Polonia, a sospendere il match per la rimozione, per l’appunto, dei soldi falsi, che avrebbero potuto disturbare lo svolgimento del gioco

potrebbe interessarti ancheMilan, Pato non esclude il ritorno: “Non potrei dire no ai rossoneri”

Il mercato impazza, e per Donnarumma si parla già dell’interessamento sia da parte dei campioni d’Europa del Real Madrid, sia da parte dell’altra finalista dell’ultima edizione della Champions League, ovvero  la Juventus, che attraverso il proprio amministratore delegato Marotta, ha ammesso che ci proverà.

notizie sul temaBERGAMO, ITALY - MAY 13: AC Milan CEO Marco Fassone looks on before the Serie A match between Atalanta BC and AC Milan at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on May 13, 2017 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Milan, Fassone tranquillizza i tifosi:”Faremo acquisti anche senza Europa”Milan, giorni contati per Yonghong Li? 29 anni dopo l’Europa non è più rossoneraMilan, che caos: tutti i big sul mercato. Malumori tra Fassone e Yonghong Li
  •   
  •  
  •  
  •