Finale play-off Lega Pro, Parma-Alessandria: chi va in Serie B?

Pubblicato il autore: stefano beccacece

 

Lo stadio Franchi, che ospiterà Parma-Alessandria

Si giocherà questo pomeriggio alle ore 18:00 Parma-Alessandria, finale che decreterà la quarta squadra promossa nel prossimo campionato di  Serie B. Per il Parma sarebbe un ritorno nel calcio che conta dopo sole due stagioni dal fallimento Ghirardi, e si tratterebbe della seconda promozione consecutiva. L’Alessandria manca dal campionato cadetto da oltre quarant’anni e questa per i grigi è addirittura la terza occasione per accedere alla seconda serie del calcio italiano dopo aver sprecato 12 punti costituenti il vantaggio sulla Cremonese, e la possibilità di riprendersi il primato alla penultima giornata a Tivoli, stante la concomitante sconfitta della squadra di Attilio Tesser a Livorno. Pillon – che ha sostituito Braglia così come sulla sponda ducale, D’Aversa ha rimpiazzato Apolloni tralasciando l’interregno di Morrone – può riscattare una stagione nata per essere trionfale, sprofondata nel gelo del tifo verso la squadra, e ora pronta per essere rimessa in sesto. Certo, i Grigi hanno più da perdere mancando da troppo tempo e considerando che il Parma – grazie alla svolta cinese – sostanzialmente rinvierebbe molto probabilmente  di un anno al massimo la risalita.

Parma-Alessandria, l”opportunità per l’ex, Felice Evacuo
Pillon avrà quasi tutti a disposizione, tolto Alessio Sestu, e lo squalificato Bocalon. Al posto del bomber ci sarà uno tra l’ex Reggina Fischnaller, e l’ex Felice Evacuo. Il primo sembra favorito per una maglia da titolare, ma l’attaccante ex Avellino vivrebbe questa gara da ex in una stagione nella quale è andato a segno in 8 occasioni nonostante sia stato “condannato” alla panchina sia a Parma –  dove è stato sottoposto alla concorrenza di Calaiò, Guazzo, a sua volta andato al Mantova, Nocciolini e Baraye, sia ad Alessandria, dove oltre allo stesso Fischnaller ha trovato proprio la coppia da 40 gol formata da Bocalon e Gonzalez. Paradossalmente, questa potrebbe essere la sua serata.

Parma-Alessandria, il probabile 11 dei piemontesi
Ecco quella che potrebbe essere la  formazione dei Grigi dando per scontato il consueto 4-4-2 e che anche elementi come Barlocco, Piccolo e Iocolano vorrebbero ottenere una maglia da titolare: Vannucchi; Celjak, Gozzi, Sosa, Manfrin; Marras; Cazzola, Branca, Nicco; Gonzalez, Fischnaller.

Parma-Alessadria, la formazione di D’Aversa
Pesano le assenze – fra i crociati – di Scaglia e Corapi per squalifica. Alessandro Lucarelli dovrebbe giocare mentre il rebus a centrocampo ci si chiede se potrà scendere in campo l’ex Trapani Scozzarella, che potrebbe giocare stringendo i denti. Dubbio fra Saporetti e Nuzzella, mentre fra i convocati figura anche l’eterno escluso per scelta tecnica – che avrebbe dovuto andarsene già a gennaio – Miglietta.  Ecco il probabile 4-3-3 della formazione emiliana:  Frattali; Iacoponi, Di Cesare, Lucarelli, Nunzella; Munari, Scozzarella, Scavone; Nocciolini, Calaiò, Baraye.

Oltre all’abituale diretta su Sportube, costo 2,90 euro per chi non fosse stato “abbonato” alle due squadre o non abbia acquistato il pacchetto riguardante i play-off, l’ultima gara di terza serie sarà visibile in diretta – inizialmente era prevista una differita – su Rai Sport a partire dalle ore 18:00.  Arbitra il signor Giua della sezione di Olbia. Molto equilibrio, infine, nei precedenti fra le 2 squadre: in 33 incontri, 11 vittorie dei Grigi, 10 dei crociati e 12 pareggi. Nell’ultimo incontro – Coppa Italia di Serie C del 1983 – si imposero i piemontesi.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •