Juventus, Bonucci contro Barzagli a Cardiff? Dani Alves: “Il Real ha vinto grazie alle famiglie”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
bonucci

Un litigio Bonucci-Barzagli alla base del crollo juventino a Cardiff?

Juventus-Real Madrid, cosa è successo a Cardiff? Dopo più di due settimane non si spengono gli echi della finale di Champions League persa dai bianconeri di Allegri contro il Real Madrid. Repubblica riporta un fatto accaduto nell’intervallo tra il primo e il secondo tempo. Nello spogliatoio della Juventus Bonucci avrebbe chiesto ad Allegri di sostituire Barzagli con Cuadrado. Il cambio sarebbe servito a contrastare meglio Marcelo che stava imperversando sulla fascia sinistra. Per tutta risposta Barzagli avrebbe detto al compagno di farsi gli affari suoi. Effettivamente poi Allegri ha operato la sostituzione, ma quando già si era sul 3-1 per il Real Madrid. Altri particolari vengono fuori di quello che è accaduto negli spogliatoi del Millennium Stadium di Cardiff. Mandzukic e Pjanic erano entrambi malconci a fine primo tempo, tanto da chiedere entrambi il cambio. Allegri però li ha tenuti entrambi in campo e nel secondo tempo il loro apporto è stato pressoché nullo.

Marotta smentisce:” Io c’ero, non è vero niente”. Dopo le voci in merito alla polemica Bonucci-Barzagli è intervenuto Beppe Marotta. L’amministratore delegato della Juventus smentisce quanto riportato da Repubblica:“Io c’ero, si è parlato solo di cose di campo, nessuno ha chiesto il cambio per nessuno”. Come se non bastasse a rincarare la dose delle polemiche ci pensa Dani Alves:”Il Real Madrid ha vinto perché ha avuto le famiglie vicino, noi invece le abbiamo viste solo allo stadio”. L’ex Barcellona dopo le parole su Dybala, quindi continua a punzecchiare la società Juventus, preludio forse di un suo addio con destinazione Premier League.

Juventus-Real Madrid, non solo Bonucci, cosa è successo negli spogliatoi a Cardiff?

Non sarà stato il litigio Bonucci-Barzagli, non saranno state le condizioni fisiche precarie di Mandzukic e Pjanic, ma qualcosa sarà successo nello spogliatoio della Juventus al Millennium Stadium di Cardiff. Inspiegabile il crollo fisico e mentale di una squadra abituata a vincere come poche in Europa. In casa Juventus si respira un certo clima di tensione, alimentata dall’ennesima sconfitta in una finale europea. Anche il mercato bianconero non sembra ancora aver ingranato le marce alte, così come era avvenuto l’anno passato. Un segnale forse di riflessione per la Juventus e Allegri, che forse stanno valutando qualche addio eccellente per rinnovare una rosa che resta comunque la migliore d’Italia.

Dani Alves, Lichtsteiner, Cuadrado, forse anche Bonucci, sono tanti gli indiziati che possono lasciare la Juventus nelle prossime settimane. Squadra che vince non si cambia, squadra che perde in finale ha bisogno di qualche cambiamento. La calma di questi primi giorni di calciomercato bianconero precede forse una tempesta che può far davvero cambiare radicalmente la Juventus. Allegri è e resta il centro di gravità permanente bianconeri, vedremo se lo rimarranno anche alcuni suoi fedeli pretoriani.

  •   
  •  
  •  
  •