Serie C, Colucci, Bianco e Stellini: un rilancio e due scommesse

Pubblicato il autore: stefano beccacece

pANCHINE - sERIE c


Sono cambiate tre panchine nelle scorse ore in quella che sarà la prossima Serie C.  Paolo Bianco è il nuovo tecnico del Siracusa;  Leonardo Colucci siederà sulla panchina del  Pordenone, mentre Cristian Stellini è il nuovo allenatore dell’Alessandria.  Prima esperienza da allenatore in una prima squadra per Bianco, che negli ultimi due anni ha ricoperto il ruolo di vice nella Primavera del Sassuolo, compagine nella quale ha giocato da difensore, oltre ad aver in precedenza indossato le maglie di Treviso, Cagliari ed Atalanta.  Riuscirà a replicare gli ottimi risultati ottenuti dal predecessore Andrea Sottil?

Un’altra scommessa è in quel di Alessandria: si punta sull’ex difensore di Ternana, Como, Modena, Genoa e Bari  Cristian Stellini, che è stato, una volta lasciato il calcio giocato,  collaboratore di Antonio Conte sia al Siena che alla Juventus. Ha il compito di far dimenticare la “drammatica” stagione dei Grigi, che hanno perso la promozione in Serie B  sia nella stagione regolare – 12 punti di vantaggio sulla Cremonese – sia nei play-off, nella finale di Firenze persa contro il Parma. Il presidente Di Masi punta su di lui dopo aver sollevato dall’incarico nella passata stagione allenatori esperti e navigati come Piero Braglia e Bepi Pillon.

Cerca invece il rilancio Leonardo Colucci. Dopo 3 mesi da alta classifica alla guida della Reggiana, a dicembre  ha avuto un mese infernale con un solo punto in 5 gare – col Bassano in casa – fra le sconfitte contro Forlì, Parma, Ancona – ultima vittoria al Del Conero in campionato per i dorici – e Venezia. Era il 22 gennaio e lo 0-3 contro i lagunari di Pippo Inzaghi è stata fatale. Dopo la sfida col Bassano, Colucci aveva pure rassegnato le dimissioni poi ritirate alla vigilia di Natale.

Va a Pordenone, ove si sta verificando un esodo: via Tedino, andato a Palermo dopo aver chiuso non proprio amichevolmente col Patron  Mauro Lovisa; via Ingegneri, andato con Tedino a Palermo, ed in partenza ci sono il portiere Tomei, il bomber Arma oltre ai vari Cattaneo, Misuraca, Burrai e Suciu. Riuscirà Colucci a ripetere le ultime grandi stagioni dei neroverdi ramarri?

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •