Juve, Agnelli sulla Champions: “Come si batte l’ossessione? Vincendola”

Pubblicato il autore: Tatiana Di Natale Segui

Agnelli sulla Champions mancata contro il Real Madrid: “valutare una stagione così sarebbe sbagliato”.

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ha rilasciato in queste ore una lunga intervista a Tuttosport, dove parla di calcio a tutto tondo: dalla Champions League persa contro il Real al Campionato, fino ai prossimi acquisti del calciomercato.

Si parte proprio dalle note dolenti, da quella Coppa dalle grandi orecchie che la Vecchia Signora si è lasciata scappare anche quest’anno. Agnelli dichiara: “Come si batte l’ossessione? Vincendola! […] E’ una competizione in cui sbagliare anche soli 20 minuti può essere determinante. Però valutare una stagione così sarebbe sbagliato”. Il Presidente, infatti, vuole concentrarsi solo sui successi, su quei sei scudetti e tre Coppe Italia di fila che hanno reso questa Juve la squadra dei record, e ci tiene a smentire le voci circolate su alcuni litigi avvenuti nello spogliatoio durante la Finale di Champions assicurando che tra i calciatori ci sia un clima di armonia e serenità: “Vado sempre nello spogliatoio. E sono stato testimone oculare. A Cardiff non c’è stato nessuno screzio, nessuna baruffa”.

Agnelli parla poi del campionato e, nonostante confermi che il livello del nostro torneo sia alto, auspica un ritorno delle milanesi, per rendere più avvincenti le competizioni sia in Italia che in Europa: “Dal prossimo anno l’Italia riavrà quattro posti in Champions anche grazie alla Juve e spero che alle nostre spalle riappaiano Inter e Milan”.
Infine, spazio anche per una breve dichiarazione sul calciomercato, che suona per i tifosi come una vera e propria promessa: “Arriveranno altri top player, quest’anno supereremo i 400 milioni di fatturato”.

  •   
  •  
  •  
  •