PSG-Juve 2-3, i bianconeri vincono e convincono

Pubblicato il autore: Giusi Iasiuolo Segui

Seconda partita dell’International Champions Cup per la Juventus che all’Hard Rock Stadium di Miami batte il Paris Saint-Germain per 3-2 e aspetta la Roma.

potrebbe interessarti ancheLa protesta dei tifosi del Napoli sui social: “La Serie A è truccata, disertiamo il San Paolo contro la Juventus”

Massimiliano Allegri schiera in campo la formazione titolare con Buffon tra i pali, Lichtsteiner, Benatia, Chiellini e Alex Sandro in difesa, Khedira e Bentancur a centrocampo e Cuadrado, Dybala, Mandzukic e Higuain.
Nei primi 45 minuti di gioco risalta una Juventus ordinata e compatta che crea occasioni da gol, a partire dal sinistro di Dybala al 4′ su un’apertura di Bentancur, che ha mostrato margini di miglioramento rispetto alla scorsa partita contro il Barcellona. Ci prova anche il PSG con Di Maria ma Buffon c’è. Al 30′ i bianconeri ricevono un calcio di punizione: ci pensa Dybala a tirarlo, ma il pallone finisce a lato di pochissimo. Tre minuti dopo, i francesi trovano la rete del vantaggio con Cavani, a causa di un passaggio sbagliato da Benatia, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Quando il primo tempo sembrava destinato a terminare sullo 0-0, al 45′ arriva in gol la Juventus con Higuain, dopo uno scambio con Dybala.

potrebbe interessarti ancheVerso Atletico Madrid-Juventus, Alex Sandro:”L’Atletico è abituato a giocare a questi livelli. Sarà una grande partita”

Nella ripresa Allegri cambia totalmente la squadra e i bianconeri ritornano in campo con Buffon, De Sciglio, Mandragora, Asamoah, Sturaro, Marchisio, Pjanic, Rincon, Caligara e Kean. Il secondo tempo riparte col botto con Sturaro che centra il palo, ma la risposta del Paris Saint-Germain non tarda ad arrivare: eccoil gol del pareggio di Guendes, su assist di Di Maria. La Juventus non molla, infatti ritrova il vantaggio grazie ad un missile di Marchisio. Buona prestazione per Pinsoglio (subentrato al posto di Buffon in assenza di Szczesny infortunato), ma non brilla De Sciglio che sbaglia un cross e si dimostra in difficoltà. A pareggiare i conti arriva poi il colpo di testa di Pastore, ma al termine del match Kean si procura un rigore realizzato da Marchisio, che porta così la Juventus alla vittoria. Prestazione convincente per la squadra di Allegri, il quale chiede ai suoi giocatori molto entusiasmo per la stagione che sta per arrivare.

notizie sul temaZaniolo-show, il giovane fenomeno della Roma rimpianto anche della JuventusIl punto di Cristallo: 24a giornata, la Juventus ipoteca il discorso scudetto, bagarre nelle retrovieJuventus-Milan femminile 2-0 (Video Gol Serie A Women): Bonansea, doppietta che sa di scudetto
  •   
  •  
  •  
  •