Serie C, dalla possibile rinascita del Latina ai fallimenti e ripescaggi: ecco la situazione

Pubblicato il autore: Emanuele Tarantino
Serie C

Serie C: tra rispescaggi, fallimenti e nuove prospettive. Possibile riammissione del Latina.

Ennesima caldissima estate della Serie C italiana.  Si starebbe profilando uno scenario alquanto sorprendente per quanto riguarda la situazione risescaggi, fallimenti e rinascite di alcune società calcistiche. Un incastro davvero clamoroso che vedrebbe, di fatto, la rinascita del Latina e la scomparsa dai radar del calcio professionistico del Fondi.

Dal fallimento alla rinascita dell’US Latina Calcio.

Dopo la retrocessione dalla Serie B, sia per quanto riguarda la posizione in classifica dello scorso campionato sia per la gravata mole debitoria accumulata, la società US Latina Calcio era andata in contro ad un fallimento da tempo annunciato, senza possibilità alcuna di iscrizione al seguente campionato di terza serie. Successivamente qualche chilometro più a sud della città pontina, veniva ratificata la cessione del Fondi (precedentemente posseduto dall’università Nicolò Cusano) all’imprenditore Antonio Penzone, ex massimo dirigente del Racing Roma.

Adesso, però, il neo presidente del Fondi vorrebbe “spostare” la squadra a Latina, facendo in un certo senso risorgere il calcio nell’appassionata piazza nerazzurra del Latina, orfana da un paio di mesi di una società calcistica. Ciò, ovviamente, comporterebbe la scomparsa del calcio a Fondi.

Corsa a ripescaggi e riammissioni. Il Rende è dentro, la Vibonese attende.

Sono giorni, questi in cui le società si fanno sotto con i ripescaggi. O riammissioni. E’ quello che potrebbe accadere in Calabria: se una squadra potrebbe gioiere una potrebbe sperare e viceversa. Infatti mentre il Rende potrebbe essere tranquillamente ripescato, l’altra società calabrese, la Vibonese (retrocessa nella regular season scorsa di Lega Pro, girone C) potrebbe essere ripescata.

Ma vediamo la situazione reale – Fuori Latina, Como, Maceratese, Mantova e Messina. Brivido per Arezzo, Fidelis Andria, Juve Stabia, Akragas e Modena. Dentro senza problemi le siciliane Catania, Sicula Leonzio, Trapani e Siracusa, le pugliesi Lecce, Bisceglie, Monopoli e Virtus Francavilla, le campane Paganese e Casertana ed i lucani del Matera. E le calabresi Reggina, Cosenza e Catanzaro. Se per il Rende è quasi fatta, la Vibonese è in piena battaglia legale con i vertici di Serie C. Il ricorso dei rossoblu è già in mano al Coni. Si punta alla riammissione per direttissima. Una strada che con il passare delle ore è divenuta meno difficile. Qualora il 20 luglio dovesse saltare qualche altro club (Juve Stabia – Fidelis Andria e Akragas su tutte perché inserite nel girone C) la diatriba della Vibonese potrebbe concludersi positivamente in tempi rapidi. Eventualmente toccherà aspettare il verdetto del Collegio di garanzia del Coni ed eventualmente il ricorso al Tar. Come accade lo scorso anno, per motivi diversi, alla Paganese.

Ad oggi, aspettando i verdetti del Consiglio federale il girone Ci di Serie C è questo: Akragas, Risceglie, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Juve Stabia, Lecce, Matera, Monopoli, Paganese, Racing Latina, Reggina, Rende, Sicula Leonzio, Siracusa, Trapani, Virtus Francavilla, Viterbese.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •