Ousmane Dembelè al Barcellona per 150 milioni, è davvero un calciomercato folle

Pubblicato il autore: Matteo Deklan Cecchetti

Solo 365 giorni fa Ousmane Dembélé @Dembouz rappresentava una scommessa o poco più per la fucina dei talenti del Borussia Dortmund @BVB.

Che il naso sia soppraffino, i vari Reus, Lewandowski, Götze, Hummels solo per citare gli ultimi tacchetti di qualità, sono lì pronti a dimostrarlo ma il caso di Ousmane Dembelè è un autentico colpo grosso, o meglio capolavoro sotto ogni punto di vista.

La sua valutazione è schizzata dai 15 milioni di euro, investiti dal Borussia per prelevarlo dal Rennes, ai fantasmagorici 150 milioni, valutazione comprensiva di circa 42 milioni di bonus vari, bonificati dal Barça.

Che sia un mercato al limite della schizofrenia è sodato. Nessun interprete, se pur al top, può valere quanto un’intera rosa. Non è possibile e non è tollerabile.

Il Fair Play Finanaziario è stato cestinato e ha rappresentato un vero disastro. Solo alcune squadre lo rispettano, altre conquassano i paletti, usufruendo di ogni artificio contabile e amministrativo, PSG docet.

E questo attiva un vortice poco virtuoso e molto gonfiato. Neymar Jr valore 222 milioni, valutazione di Coutinho @Phil_Coutinho salita fino a 120 milioni, una follia? No peggio. Non è certo la sede per riflessioni di costume ma il contesto storico in cui questo accadde, dimostra come una volta di più il calcio, amato, invidiato, desiderato sia lontano anni luce dai suoi interlocutori.

Il 15 Maggio 1997 venne alla luce il nuovo numero #11 del Barcellona, colui che nell’immaginario catalano dovrà prendere la pesante eredità di Neymar Jr @Neymarjr.

Non dovrà far rimpiangere la spalla ideale di Messi e Suarez. Non sarà un “compitino” agevole ma gli stimoli non dovrebbero lesinare.

Ousmane Dembélé ora pedala, meglio dribbla.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •