Rottura Lazio Keita. Il giocatore: “Non sono infortunato”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Rottura Lazio Keita, la replica dell’attaccante

Vigilia di finale di Supercoppa agitata in casa Lazio dove è riscoppiato il caso Keita. L’attaccante biancoceleste non è stato convocato dal tecnico laziale Simone Inzaghi per la sfida di questa sera contro la Juventus e la sua posizione, a due settimane dalla chiusura del mercato, torna a farsi molto spinosa.
Ufficialmente l’attaccante non è stato convocato per un problema muscolare che, secondo la società biancoceleste, non avrebbe consentito a Keita di essere al cento per cento nell’attesissima sfida contro la Juventus che mette in palio il primo trofeo della nuova stagione. Ma la sensazione è quella che si sia trattato per così dire di un “infortunio diplomatico” viste le continue voci di mercato sul futuro del giocatore che lo vorrebbero proprio vicino alla formazione bianconera.  La Lazio, non convocando Keita, si è caricata di una grande responsabilità anche alla luce del probabile forfait di Felipe Anderson, alle prese con un leggero infortunio muscolare.
A confermare la rottura Lazio Keita, poco dopo l’ufficializzazione della lista dei convocati per la gara di questa sera all’Olimpico, è stato lo stesso attaccante senegalese che dal proprio profilo Twitter ha lanciato una dura accusa nei confronti della società romana. Il giovane ha “smentito” la tesi dell’infortunio muscolare additata dalla Lazio come causa principale della mancata convocazione del giocatore.

Rottura Lazio Keita, le parole dell’attaccante

“La mancata convocazione per la finale di Supercoppa mi ha profondamente amareggiato. È la prima partita importante della stagione, per la quale mi ero preparato e mi sono fatto trovare pronto.  La decisione della società, evidentemente estranea a criteri puramente sportivi, mi crea un disagio psicologico del quale non so valutare adesso le conseguenze”.

Alla luce di questa ultima vicenda la storia tra Lazio Keita sembra essere ormai destinata a concludersi. Nei prossimi giorni è probabile che le parti torneranno a parlare del trasferimento del giocatore, corteggiato dalla Juventus ma seguito con molto interesse anche dall’Inter. Con il contratto in scadenza nel 2018 la soluzione, a questo punto, preferibile per entrambe le parti risulta essere proprio quella di una separazione in questa finestra mercato che darebbe la possibilità alla Lazio di incassare qualcosa dalla cessione del giocatore ed a Keita di evitare una convivenza “turbolenta” prima dell’addio la prossima estate

  •   
  •  
  •  
  •