Bibiana Steinhaus primo arbitro donna in Bundesliga. Già famosa per un episodio “piccante”

Pubblicato il autore: fabio felicetti Segui


Giornata storica per la Germania calcistica. L’Olympiastadion di Berlino (stadio che noi italiani ricordiamo piacevolmente per la vittoria dei mondiali 2006),  è stata sede dell’esordio del primo arbitro donna a dirigere una partita in Bundesliga. La partita in questione è stata Hertha Berlino-Werder Brema ( 1-1 ) e sul tabellino del match, alla voce arbitro compare il nome di Bibiana Steinhaus. 

Chi è Bibiana Steinhaus?
Giustamente si potrebbe pensare all’inesperienza del debuttante ma ad onor del vero c’è da considerare il bagaglio professionistico che si porta dietro Bibiana Steinhaus, in attività tra i colleghi dell’altro sesso da ben 10 anni nella seconda serie tedesca e in coppa di Germania con il surplus della direzione della finale olimpica di calcio femminile nel 2012 tra Stati Uniti e Giappone, ed ora raggiunge un altro prestigioso traguardo nella sua carriera.
Nata a Bad Lauterberg im Harz (Bassa Sassonia- Germania) il 24 Marzo 1979, nella vita esercita la professione di agente di Polizia, figlia di un ex arbitro di calcio, segue le orme del padre fino a disputare le gare della Seconda Divisione tedesca nella stagione 2007/2008, per poi essere promossa in Coppa di Germania e in 2.Bundesliga. 
Nel 2013 Bibiana Steinhaus fu protagonista di un simpatico e piccante siparietto mentre arbitrava una gara della 2.Bundesliga quando un giocatore, Peter Niemeyer sbaglia mira nel dare una pacca alla direttrice di gara. La mano non prende la spalla bensì il seno. La prima cosa che può venir in mente è il grande imbarazzo, invece, la sorpresa è proprio la reazione dell’arbitro che con grande sorriso fa capire di avere gradito, fallo di mano o no si chiude tutta in una risata.

Bibiana Steinhaus in Hertha-Werder Brema

“Ho bellissimi ricordi dell’Olympiastadion” Ha poi proseguito “Ho molta più esperienza ora, e sono stata già impiegata come quarto uomo in Bundes, il che mi ha permesso di capire come adattarmi alle varie situazioni. Penso di aver raggiunto questo traguardo perché sono capace di fare il mio dovere. Se poi, in quanto donna, posso essere un esempio per le giovani ragazze, allora ne sarò ancora più felice”. Così Bibiana Steinhaus ha presentato la sfida dell’Olympiastadion.  Semplicemente impeccabile la sua direzione di gara con un atteggiamento autoritario e deciso messo in campo per tutti i 90′ di gioco. Le sue decisioni sono state dirette e sicure nonostante le proteste dei giocatori. La sua bravura viene premiata al minuto 38′ del primo tempo quando alla squadra casalinga concede il vantaggio dopo un fallo al limite dell’area di rigore, nell’azione dove scaturisce il gol del momentaneo vantaggio dell’Hertha Berlino.

Per l’occasione la dirigenza della squadra di casa, ha varato un’iniziativa chiamata  “Steinhaus Ticket” che consiste nella disposizione di 25o posti in uno dei settori dello stadio per la tifoseria femminile dell’Herta Berlino applicando il 50% di sconto, per celebrare quello che lo stesso club ha definito “Un momento storico”.

  •   
  •  
  •  
  •