Champions League, Juventus Olympiakos: rebus terzino, si cambia ancora?

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Stefan Lichsteiner è fuori dalla lista Uefa, Benedikt Howedes è infortunato e ne avrà almeno per un mese, Mattia De Sciglio è ko dopo l’esordio europeo col Barcellona. Piena emergenza terzino destro per Massimiliano Allegri in vista di Juventus Olympiakos, in programma mercoledì 27 settembre a Torino per la seconda giornata della fase a gironi. Un po’ la sfortuna, un po’ scelte discutibili (lo svizzero probabilmente era da inserire in lista) complicano i piani dei bianconeri in vista di una sfida che, dopo il 3-0 del Camp Nou, è assolutamente da vincere.

Per farlo, però, Allegri dovrà inventarsi qualcosa di nuovo. Il rebus terzino potrebbe infatti essere risolto in due modi: la prima opzione è mantenere la difesa in linea a 4, caratteristica che Allegri vorrebbe conservare, adattando Andrea Barzagli o Stefano Sturaro esterno destro basso; la seconda opzione prevede invece il ritorno alla difesa a tre con Barzagli (Benatia), Rugani, Chiellini e Cuadrado sulla corsia di destra con l’innalzamento di Alex Sandro sulla fascia opposta.

Difficile fare previsioni, anche se l’importanza della posta in palio non snaturerà la trazione anteriore della Juventus. In caso di mantenimento della difesa in linea, la scelta più affidabile probabilmente è dirottare Barzagli a destra, ruolo che l’esperto centrale ha già ricoperto in passato, mentre l’adattamento di Sturaro sarebbe una forzatura come si è visto nella sfida col Barcellona anche se, con tutto rispetto per l’Olympiacos, gli uomini d’attacco greci (Marin, Djurdjevic ma attenzione a Pardo) non hanno la stessa qualità dei vari Messi, Suarez, Dembelé. La difesa a tre potrebbe garantire maggior copertura ma quest’anno la Juventus non l’ha praticamente mai utilizzata e, anche se su questo modulo ereditato da Antonio Conte ha costruito gran parte dei suoi successi, potrebbe rivelarsi un azzardo.

Non che in casa greca la situazione sia rosea. L’esordio interno contro lo Sporting Lisbona è stato bagnato con una sconfitta (3-2) e a due giorni dalla sfida di Torino – dopo due pareggi stentati e la sconfitta interna con l’Aek Atene in campionato – la società ha esonerato il tecnico Besnik Hasi sostituendolo con Takis Lemonis.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •