Chelsea, il coro dei tifosi per Morata è antisemita e la società lo condanna

Pubblicato il autore: Fabio Sala
Chelsea coro Morata antisemita

Chelsea coro Morata antisemita

In teoria dovrebbe essere uno sfottò indirizzato ai tifosi del Tottenham Hotspur. In realtà però il coro che i tifosi del Chelsea dedicano al loro beniamino Alvaro Morata, l’attaccante acquistato in estate per 80 milioni di sterline e corteggiato a lungo anche dal Milan, è considerato antisemita e la società blues ha preso le distanze da esso.

“Alvaro, wooah, Alvaro, woooah, he came from Real Madrid, he f*****g hates the yids”, che tradotto risulterebbe più o meno così: “Morata viene dal Real Madrid e odia gli ebrei”. A quanto ne sappiamo Morata non ha nulla contro gli ebrei. Il termine yids che i tifosi usano nel coro ha un’accezione negativa nei confronti della religione ebraica. In realtà però i tifosi blues con il termine yids vorrebbero identificare il quartiere a nord di Londra dove vivono tanti tifosi degli Spurs, i principali rivali del Chelsea (tra cui molti ebrei).

Il comunicato del club però non si è fatto attendere e in esso la società a ha preso le distanze dal coro cantato dai tifosi. Il club e i giocatori ovviamente apprezzano la passione dei tifosi in trasferta, ma il linguaggio in quella canzone non è per niente accettabile. Alvaro non vuole essere associato a quel coro in nessun modo e sia lui che la dirigenza chiedono ai tifosi di smettere immediatamente di cantarlo, si legge sul sito del Chelsea.
Vedremo se i tifosi recepiranno il messaggio e cambieranno coro per celebrare il loro nuovo attaccante.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •