Italia-Israele, impressioni in vista del futuro

Pubblicato il autore: Antonio Villani

E’ un’Italia bloccata da quanto successo sabato sera nella partita contro la Spagna quella che abbiamo visto contro Israele?
E’ un’Italia che semplicemente sta attraversando un momento poco brillante? Queste domande sicuramente saranno nella testa di molti tifosi azzurri preoccupati dalle ultime prestazioni viste in campo. Ci si aspettava infatti una risposta più convincente degli uomini di Ventura dopo la batosta del Bernabeu ed invece probabilmente propria quella sconfitta ha lasciato delle scorie ancora da eliminare.
Comprensibile come dopo una partita contro una diretta concorrente per la vittoria del girone e durante la quale netta e’ stata la differenza di forza dimostrata in campo , ci possa essere stato qualche turbamento, ma una sfida  come quella di martedì costituiva proprio l’occasione giusta per poter dimenticare in fretta la serataccia di Madrid, e invece e’ arrivata una vittoria di misura con il gol giunto solo nel secondo tempo. In più di un’occasione Israele e’andata vicino al pareggio, chiaro che per Ventura il lavoro in vista del play off sia ancora tanto.
A proposito di play off, la notizia positiva e’ che con i tre punti contro Israele e’sempre più vicino il secondo posto, certo che nel gioco e nell’atteggiamento dell’Italia dovrà cambiare qualcosa in vista di quell’appuntamento fondamentale.
E’ vero che l’Italia si presenterà come testa di serie, e’ anche vero che partite con squadre sulla carta più che abbordabili possono nascondere non poche insidie soprattutto se affrontate con qualche preoccupazione di troppo. Serve dunque metabolizzare in fretta il fatto che per staccare il biglietto per Russia 2018 si dovrà passare per il play off e quindi usare i prossimi 2 incontri come tappa fondamentale per farsi trovare a quell’appuntamento preparati.
Da dove ripartire quindi ripensando alla partita contro Israele? Certamente una cosa si può dire, si ha la sensazione che questo gruppo sia unito, si ha la sensazione che i giocatori vogliano stringersi attorno al proprio allenatore, si e’ visto come dopo il gol di Immobile ci sia stato un “abbraccio” collettivo , quasi a voler spingere via questo momento non certo positivo. Non deve essere stato semplice per gli uomini di Ventura rientrare in campo alla fine del primo tempo con il risultato fermo ancora sullo 0-0, non deve essere stato facile neppure evitare di farsi prendere dalla frenesia del dover segnare il gol a tutti i costi. Dopo la rete con colpo di testa preciso di Immobile su cross dell’ottimo Candreva le occasioni per andare sul 2-0 ci sono state, sfortunato Belotti nelle opportunità capitategli, quindi si e’ vista un’Italia per lo meno volenterosa di raddrizzare una partita che fino a quel momento aveva lasciato non pochi dubbi e perplessità.
Di certo c’e’ l’augurio che la ripresa del campionato possa dare un aiuto ai nostri giocatori nel trovare forma e condizione, ritmo partita, abitudine mentale alle sfide importanti, ci attendiamo molto dai vari Insigne, Verratti, Belotti, Candreva, Immobile solo per citarne alcuni, gli uomini di questo progetto Italia, gli uomini sui quali mister Ventura ha puntato e dai quali tutti i tifosi della nazionale si aspettano risultati importanti.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •  
Tags: