Juventus, Allegri: “Abbiamo iniziato a correre. La stagione è lunga, Higuain stia calmo, c’è spazio per tutti”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui
Higuain

Allegri e Higuain

Il derby della Mole viene vinto dai bianconeri, che strapazzano la squadra di Mihajlovic: Juventus – Torino 4-0. Partita valida per la sesta giornata di campionato. Un risultato che poteva essere ancora più passivo per il toro, per via di una Juve superba che grazie a questa vittoria rimane salda al primo posto in classifica.

A fine partita, ai microfoni di Mediaset Premium, arriva il tecnico Allegri, che si rivela molto soddisfatto del lavoro dei suoi uomini. La Juventus ha dominato in lungo e in largo per tutti i 90 minuti sia prima che il Torino rimanesse in 10 uomini che dopo l’espulsione di Baselli. Un match convincente per Allegri che dichiara: “Abbiamo fatto una bella partita, stiamo cominciando a correre un pochino. I ragazzi hanno giocato con molta intensità, con grande velocità, soprattutto con superiorità tecnica. Abbiamo gestito benissimo la partita, anche se abbiamo concesso qualcosa di troppo verso la fine del primo tempo, quando potevamo arrivare sui due palloni invece di concedere due punizioni pericolose. Nel secondo tempo abbiamo fatto ancora meglio, non subendo neanche un tiro in porta. Abbiamo creato tanto, sono contento dei ragazzi, perché questo Torino non era semplice, non era per niente facile da battere”. 

Il tecnico toscano non ha schierato Higuain dal primo minuto, ed è davvero curioso che la Juventus più bella, vista fino ad oggi, sia stata proprio questa senza l’ex giocatore del Napoli. Alla domanda se la scelta sia stata tecnica o per altro motivo, il tecnico risponde così: “È stata una scelta tecnica perché ci sono tante partite, gli ho voluto dare un turno di riposo. Poi è entrato, ha fatto bene. Gonzalo è un giocatore importante per me, per la Juve, per tutti. Ha sempre dimostrato il suo valore, sia l’anno scorso che quest’anno. Ci sono dei momenti in cui a un giocatore vengono meglio le cose, altri momenti in cui vengono meno bene. Stia calmo, perché momenti del genere capiteranno a tutti, quelli di restare fuori a turno durante la stagione. Che sia Dybala, Mandzukic o altri. Questo è importante per avere continuità, visto le numerose partite che abbiamo da giocare”. 

Nel derby, il tecnico della Juventus ha messo in campo 6 giocatori che mercoledì contro la Fiorentina non avevano giocato. Si sono rivelati cambi importanti, Allegri conferma: “I cambi si sono rivelati efficaci, i difensori hanno fatto una bella partita, la migliore di quest’anno. Sono contento di Lichtsteiner e Benatia. Anche Douglas Costa ha fatto una buona partita, con tecnica e velocità. Siamo sulla buona strada, fino a maggio ci vuole molta calma. Il campionato e la stagione in generale sono lunghi”. 
Infine parole positive anche per Mandzukic, rivelatosi uno degli elementi essenziali di questa Juventus, grazie anche alla sua malleabilità, infatti il tecnico lo impiega in diverse posizioni. Contro il Torino, il giocatore croato è stato schierato nella sua naturale posizione di attaccante centrale, Allegri dichiara: “Mandzukic ha fatto una grande prestazione. Lui può coprire diversi ruoli, anche mezzala. Ha tutto, Mario, ha tecnica, ha fisicità, è un bene importante da avere all’interno della squadra”. 

  •   
  •  
  •  
  •