Lazio, Nani: “Il mio obiettivo è aiutare la squadra in tutti i modi”

Pubblicato il autore: Benedicta Felice Segui

Il recente acquisto della Lazio Luís Carlos Almeida da Cunha, detto “Nani” ha spazzato via il ricordo dell’abbandono di Keita, contribuendo a regalare un sorriso a Simone Inzaghi. Quest’ultimo infatti, non era molto soddisfatto negli ultimi giorni del mercato biancoceleste prima dell’acquisto dell’ex Sporting Lisbona, Manchester United e, più di recente, Fenerbahçe e Valencia.

Nani ha dimostrato molto entusiasmo per il suo ingresso nella società biancoceleste che ha così commentato: “Mi avvicino sempre alle sfide con tante motivazioni. Ho colto al volo l’opportunità di giocare in un club storico come la Lazio, che in questo momento è il meglio per me. Il mio obiettivo è aiutare la squadra in tutti i modi, soprattutto portando la mia esperienza. Non ho ancora parlato con il mio amico Cristiano Ronaldo, né voglio fare paragoni con giocatori che sono passati qui: ce ne sono stati tanti, ma io non sono arrivato qui per fare meglio di loro. Il mio primo obiettivo è quello di aiutare la Lazio”.
A tal proposito, sottolinea quanto possa valere l’aiuto di Immobile: “Un giocatore fantastico, un grande attaccante. Spero continui ad aiutare la squadra come sta facendo”. Insieme a ciò esprime le sue considerazioni sul derby: “Ho sentito qualcosa, ma ne ho giocati diversi nella mia carriera. Non so quale sia il più sentito, il più bello o il più difficile: penso ci siano tante cose importanti a cui pensare adesso, prima di pensarci”.

Le considerazioni non potevano escludere Inzaghi che si è mostrato entusiasta dell’accoglienza che gli ha riservato l’allenatore: Inzaghi mi ha accolto molto bene. Non abbiamo ancora parlato dei dettagli, ma devo dire che l’impatto è stato molto positivo. Il calcio italiano ha dei giocatori fantastici, speravo da tempo di farne parte. Difficile prevedere quali possano essere i traguardi per la Lazio, ma bisogna concentrarsi per lavorare al meglio. Siamo una buona squadra, ho fiducia in questo. Mi aspetto una grande stagione. Sto lavorando molto per ritrovare la mia condizione. Quando lo staff mi riterrà pronto, scenderò in campo”. Nani ha ricevuto ottime considerazioni anche da parte del d.s. Igli Tare: “La ciliegina sulla torta. Un’operazione molto difficile per la tempistica, ma che non ci ha trovati impreparati. L’arrivo di Nani era legato alla partenza di Keita, siamo stati bravi a cogliere l’occasione di portare a Roma un giocatore di grandissima esperienza internazionale, con una mentalità vincente. Sono convinto che sarà un punto di riferimento per questa squadra per tanti anni”.

Insieme a Nani sono stati presentati anche gli altri due portoghesi, Pedro Neto e Bruno Jordao. Il primo esprime le sue opinioni al riguardo,  sottolineando le attenzioni che ha ricevuto dai grandi club europei:  “Ho scelto la Lazio perché mi è stato presentato un bel progetto, che mi darà l’opportunità di dimostrare il mio valore”. Considerazioni anche da parte del centrocampista centrale Jordao che afferma: “La mia caratteristica principale è la mia visione di gioco, ma essendo un giovane devo migliorare queste mie qualità e potrò farlo“.
Sui giocatori si è espresso anche il d.s. Tare che ha così commentato: “Se ne sono dette tante in questi giorni, su questi ragazzi che erano seguiti da tanti club. Ho fatto di tutto per portarli alla Lazio, sono convinto che aiuteranno la società e faranno una carriera importante“.

  •   
  •  
  •  
  •