Mertens a Tiki Taka: “Non paragonatemi a Maradona”

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

Photo credit should read GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images

L’attaccante del Napoli Dries Mertens è stato ospite ieri sera nella trasmissione Tiki Taka condotta da Pierluigi Pardo.
Durante la puntata ha parlato molto della squadra e dell’imminente partita di Champions, che si disputerà questa sera alle 20.45, contro il Feyenoord e dove la squadra guidata da Sarri dovrà vincere perché la prima partita contro lo Shakhtar Donetsk non è andata come speravano: la sconfitta non li ha messi in una buona posizione nel girone.
L’attaccante ha rivolto anche un pensiero al compagno di squadra Milik, che si è rotto il crociato nella partita contro la Spal : “Questo ragazzo ha una sfortuna incredibile e siamo tutti con lui. Per me ci sono più responsabilità in campo senza Milik? In realtà si, ma sono qui per giocare e per aiutare il gruppo, cosa molto importante.”

MOMENTO D’ORO– Il Napoli si trova al primo posto in classifica insieme alla Juventus ed al momento ha vinto sei partite su sei, la differenza la sta facendo il gruppo, Mertens durante l’intervista ha continuato a ribadire che prima di guardare gli altri devono pensare a loro, perché se uno inizia a pensare alle dirette inseguitrici perde la concentrazione ed inizia a fare male. Ma la vera differenza in questo Napoli la sta facendo anche lui, infatti il belga in questo inizio campionato ha segnato 6 gol in sei partite disputate e questo ha fatto si che molti lo paragonassero ad un mito azzurro: il Pibe de Oro. I paragoni a questo grande mito del calcio non gli fanno paura ma ha ribadito che Il gol contro la Lazio è stato bello, quando il portiere ha respinto la palla ho visto porta vuota, mi sono girato ed ho tirato, in questi casi si pensa poco e si va d’istinto.” ha poi continuato rispondendo ad una domanda di Pardo “Simile a Maradona? Ho sentito che tanti parlano di questa cosa, in realtà credo che si possano paragonare i gol ma non i giocatori. Si fa molto piacere, ma io sono Mertens e voglio stare con i piedi per terra e continuare a fare bene per la squadra”. 

Infine prima di salutare ha fatto qualche riflessione su città e compagni, ribadendo che gli piace vivere a Napoli ed è una città bellissima; per capirla bisogna girare e la cosa che ama più in assoluto sono il mare ed il caffè.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •