Rottura Cavani Neymar: la lite tra i due, il mercato sempre vivo e il Milan…

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui
Lite Cavani Neymar

Lite Cavani Neymar

SCINTILLE E ROTTURA TRA CAVANI NEYMAR – L’inizio stagione del Psg è stato a dir poco scintillante, con i tantissimi milioni spesi per portare sotto la Tour Eiffel gente del calibro di Neymar Jr e Mbappe, per una doppia manovra di mercato che ha dato finora i suoi frutti sia in campionato che in Champions. Ma le prime crepe all’interno dello spogliatoio guidato da Unay Emery iniziano a farsi avanti. Una presunta lite tra Cavani e Neymar, iniziata domenica durante il match vinto contro il Lione per decidere chi dovesse battere un calcio di rigore (prima del penalty Cavani era rimasto un po’ stizzito per l’atteggiamento di Dani Alves che non gli aveva voluto cedere il pallone per battere una punizione dal limite, salvo poi darlo allo stesso Neymar), secondo quanto riportato dall’Equipe sarebbe poi proseguita nello spogliatoio sino al punto che i due sarebbero quasi arrivati alle mani. Soltanto l’intervento dei compagni di squadra come Thiago Silva e Marquinhos ha evitato il peggio. Una situazione del genere, se non risolta in tempi brevi, potrebbe portare a clamorosi scenari di mercato già nella sessione di gennaio, quando lo stesso Cavani potrebbe decidere di cambiare aria. In tal caso il Milan, che ha inseguito fino all’ultimo giorno di mercato un attaccante top da regalare a Montella, potrebbe approfittarne per riportare nel Belpaese il bomber uruguaiano.

Rottura Cavani Neymar, come è nato tutto

Tutto è nato durante il match di campionato di domenica 17 settembre al  ‘Parco dei Principi’ contro il Lione. Il Psg è in vantaggio per 1-0 grazie all’autorete di Marcelo avvenuta al 75′. Dapprima, in occasione di un calcio di punizione dal limite dell’area, Dani Alves non cede il pallone a Cavani per darlo a Neymar, con l’uruguaiano che non la prende affatto bene.  Cinque minuti più tardi del gol dell’1-0, il club parigino si procura un calcio di rigore e sul punto di battuta vanno sia Neymar che Cavani. Entrambi vogliono incaricarsi per l’esecuzione, Cavani dice qualcosa al compagno, il quale si allontana piuttosto turbato. Alla fine sarà Cavani che calcerà senza però poter esultare dato che il numero uno del Lione Anthony Lopes intercetta il tiro deviandolo sul palo.
Nonostante il successo (il 2-0 arriverà sempre su autogol a distanza di cinque minuti dal ‘fattaccio’), a fine partita l’ex Napoli e Palermo si rifiuta di andare a festeggiare sotto la curva con i tifosi rientrando direttamente negli spogliatoi. Stando a quanto riportato da ‘L’Equipe’, le scintille tra Cavani e Neymar sarebbero proseguite anche nei camerini all’interno dello stadio, con una rissa che sarebbe stata evitata soltanto grazie all’intervento di Thiago Silva e Marquinhos, i quali avrebbero impedito ai due protagonisti di venire alle mani.
A rendere più rumoroso il tutto, poi, è lo stesso Neymar, che smette di seguire sui Social (in particolare Twitter e Instagram) il compagno di squadra e di reparto.

La rottura tra Cavani e Neymar e il mercato, con il Milan alla finestra…

L’indizio Social appena citato potrebbe significare una rottura difficilmente sanabile tra i due, e a questo punto l’ipotesi che lo stesso Cavani possa anche chiedere la cessione già nel mercato di gennaio (difficile che sia Neymar a farlo dopo l’investimento che la società ha fatto per strapparlo al Barcellona) potrebbe non essere più pura utopia. In una situazione del genere chi potrebbe sorridere è la coppia Fassone e Mirabelli, rimasta delusa dall’impossibilità di mettere la ciliegina sulla torta alla sontuosa campagna acquisti messa in pratica in estate. I soldi non sono un problema in casa Milan e i rossoneri difficilmente si farebbero trovare impreparati qualora la rottura tra Cavani e Neymar dovesse assumere toni del tutto irreparabili.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •