Voti Fantacalcio Lazio-Milan. Bonucci insufficiente, Immobile inarrestabile

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui
Lazio-Milan

Lazio-Milan

Il lunedì dopo il weekend di Serie A è notoriamente il giorno dei voti del fantacalcio. Prendendo in esame il big match della terza giornata tra Lazio e Milan, ecco quali sono stati i voti attribuiti dalla gazzetta a biancocelesti e rossoneri.
Sugli scudi il bomber dei capitolini Ciro Immobile, che grazie ad una tripletta (la prima con l’aquila sul petto) e ad un assist si è guadagnato un bel 9 in pagella, che sommato a tutti i bonus fanno lievitare la sua valutazione a 19.
Dall’altra parte uno degli imputati principali della disfatta del diavolo è Bonucci, che è sembrato lontano parente del difensore perfetto apprezzato alla Juventus. Per lui il giornale rosa ha riservato un bel 4, frutto delle molteplici distrazioni sulle marcature della Lazio.
Ritornando ai top spiccano il 7,5 di Luis Alberto (goal e rigore procurato) e il 7 dell’ormai indiscutibile Milinkovic Savic, autore di una partita di quantità e qualità.
Quotazioni alte anche per capitan Lulic (autore anche di un passaggio vincente), Radu, Lucas Leiva e Basta (7), mentre De Vrij, Bastos, Parolo (assist ed espulsione per lui) e Jordan Lukaku devono “accontentarsi” del 6,5.
Non troppo impegnato il portiere Strakosha a cui è stato dato 6, che al fantacalcio si trasforma in 5 vista la rete subita da parte di Montolivo.
E a proposito del centrocampista milanista, è uno dei pochi a salvarsi dei suoi. La valutazione attribuitagli è di 6,5 (+3 con la marcatura messa a segno), frutto di una partita dinamica e condita dal sussulto dell’1-4. L’altro calciatore rossonero meritevole della sufficienza piena è Calhanoglu (6,5), entrato dopo minuti della ripresa e capace di creare qualche grattacapo all’attenta difesa degli uomini di Simone Inzaghi.
Il fischiatissimo ex Lucas Biglia rimedia un 5,5 forse troppo generoso, mentre Musacchio Calabria in difesa si beccano un bel 4,5 (troppe distrazioni e marcature perse), così come Suso, che non è riuscito a dare il giusto cambio di passo alla formazione di mister Montella.
Leggermente meglio Ricardo Rodriguez, Kessie (autore del fallo che ha causato il rigore dell’1-0), Cutrone e Borini. Per loro voto 5. Chiudono Donnarumma e il subentrato Kalinic con una votazione pari a 5,5, dovuta più alla loro incolpevolezza che ad effettivi meriti.

 

  •   
  •  
  •  
  •