Wayne Rooney arrestato per guida in stato di ebbrezza

Pubblicato il autore: Katia Vergone


Wayne Rooney
, il giocatore inglese dell’Everton, è stato arrestato ieri sera con l’accusa di guida in stato di ebbrezza. L’accaduto si è consumato vicino l’abitazione del campione, a Cheshire, precisamente a Prestbur dove il giocatore vive in una villa dal valore di sei milioni di sterline.
L’attaccante è stato poi trasportato alla più vicina stazione di polizia per sottoporsi ad interrogatorio.
Secondo quanto riportato dai tabloid britannici, Wayne Rooney prima del fermo si trovava al Bubble Room Bar un locale di Alderley Edge, località situata a pochi km a sud di Manchester. Qui, il fuoriclasse inglese sarebbe stato visto accingersi a ballare sui tavoli e intonare canzoni degli Oasis in evidente stato di ubriachezza. A confermare la presenza dell’attaccante inglese anche una foto postata su Instagram, tolta però poco dopo. Ma, la tempestività dei social non perdona e lo scatto è saltato all’occhio dei più attenti


La foto è stata postata da un giocatore di cricket, Jack Mclver, che vediamo nella foto insieme a Rooney. La tesi sulla presenza di Rooney al Bubble Room Bar è stata poi confermata anche dalla polizia inglese che ha sancito l’ordine all’attaccante di presentarsi in tribunale davanti alla corte, il 18 settembre, proprio il giorno dopo il match Manchester United-Everton, una partita molto importante per il centravanti inglese. Rooney è stato rilasciato su cauzione e dovrà presentarsi alla pretura di Stockport.
L’ala dell’Everton non è nuovo a questo tipo di episodi, lo scorso anno sempre per un problema legato all’alcool era stato sorpreso in evidente stato di ubriachezza nell’albergo che ospitava la nazionale inglese a seguito di una partita contro la Scozia.
Classe 1985, Wayne Rooney prima di questo spiacevole episodio aveva annunciato il suo ritiro dalla nazionale inglese. Il giocatore inglese ha giocato con la maglia della nazionale inglese tre mondiali e tre europei, detenendo quindi il primato di reti, in campo.
Da poco acquistato di nuovo dall’Everton, Rooney ha vissuto una grande avventura col Manchester United dove è stato protagonista, proprio qui si è rivelato il miglior marcatore mai avuto dalla squadra inglese. Ha sbaragliato la concorrenza aggiudicandosi 5 campionati, 3 Coppe di lega, 6 Community Shield, una FA Cup, una UEFA Champions League, una UEFA Europa League e una coppa del mondo per club FIFA.

E così, il fuoriclasse inglese è tornato all’Everton, squadra del suo esordio e della sua formazione calcistica. Qui infatti a soli sedici anni aveva debuttato dimostrando le sue capacità, segnando sei goal in sei partite.
Tre sono in totale le stagioni che questo crazy boy del Liverpool ha vissuto vestendo la maglia dell’Everton, la prima nel 2002, la seconda nel 2004 e infine nel 2017, dopo più di dieci anni di assenza.
Chissà cosa avrà detto il suo club a proposito del suo arresto, forse nemmeno si sarà sorpreso più di tanto considerando il passato non proprio impeccabile del giocatore inglese.
Quello che conta è essere in perfetta forma e concentrazione in vista della nuova stagione calcistica, a tal proposito la prossima partita della squadra si disputerà questo 9 settembre alle ore 16.00 contro il Tottenham, al Goodinson Park di Liverpool.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •