Mondiali 2018, da Hamsik a Robben: ecco chi non ci sarà in Russia

Pubblicato il autore: Salvatore Masiello Segui

Arjen Robben

Le gare della fase a gironi delle qualificazioni ai Mondiali 2018 si sono ufficialmente concluse. 23 nazionali (compresa la Russia, ovvero il paese ospitante) hanno già strappato il pass diretto, mentre altre, tra cui l’Italia di Giampiero Ventura, dovranno affrontare i playoff per disputare la competizione. Altre ancora, invece, sono già state eliminate, come l’Olanda, alla quale non è bastata la vittoria di ieri sera in casa contro la Svezia per 2-0 (servivano sette marcature). Non vedremo, quindi, ai Mondiali Arjen Robben, che a 33 anni lascia gli orange con l’amaro in bocca, dopo aver segnato ben 34 reti, ultime due proprio agli svedesi.

In Russia non ci saranno nemmeno la Slovacchia di Marek Hamsik, la Bosnia di Pjanic e Dzeko e il Galles di Gareth Bale, semifinalista agli ultimi europei, ma battuto tra le mura amiche nell’ultimo turno da una sorprendente Irlanda. Anche negli altri continenti, però, ci sono state incredibili sorprese: in Sudamerica, in un’ultima giornata che ha visto l’Argentina raggiungere la terza posizione grazie a Lionel Messi, spicca il clamoroso tonfo del Cile di Arturo Vidal, vincitore delle due ultime edizioni della Copa America, ma condannato ad un sesto posto che non consente nemmeno lo spareggio. Incredibile sorpresa anche in Nordamerica, dove c’è da segnalare la prima storica qualificazione di Panama e la conseguente eliminazione degli Stati Uniti della stella Pulisic, sconfitti per 2-1 da Trinidad e Tobago.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •