Serie B, risultati e marcatori 10.a giornata (oggi 21 ottobre)

Pubblicato il autore: Barbiera Vincenzo Segui

Una giornata da ricordare quella che abbiamo vissuto oggi in serie B; una giornata in cui si sono capovolti i pronostici e i risultiati e dove la classifica si è trasformata radicalmente ma è diventata veramente affascinante perchè ben 7 squadre sono racchiuse in 1 solo punto e scorrendo le posizioni ci si accorge come i distacchi sono veramenti minimi.
Classifica segno di una mancanza di continuità da parte di chi  da pronostico potesse comandare il calendario ma che denota grande voglia e grinta da parte di tutte le società nel perseguire la promozione, anche le neo promosse.
Iniziamo con gli anticipi del venredi 20/10/2017:

Cremonese-Brescia: 2- 0
Derby conclusosi 2 a 0 per i padroni di casa che aggravano la situazione del Brescia già a secco da ben 3 partite di fila. Brescia penultimo e Cremonese che balza al terzo posto.

Bari-Cittadella: 4 – 2
Bari che vince in rimonta sul cittadinella dopo essere andato sotto di 1 gol, quarta vittoria di fila e quarto posto in classifica.

Cesena-Foggia: 3 – 3
Cesena
e Foggia si dividono la posta in palio al termine di una partita in cui lo spettacolo e i gol non sono mancati.
Il Foggia ha ammainato le vele troppo presto, infatti non appena andati in vantaggio di ben 3 reti a 1 i gioccatori  hanno mollato psicologicamente il campo al Cesena e hanno spento il mirino che sarebbe stato necessario in un paio di occasioni sul finire della partita per poter addirittura andare sul 4/5 a 1.
Complimenti al Cesena, per quanto sia ultimo in classifica a soli 8 punti non ha mai mollato ed è stato capace di appofittare del “suicidio” del Foggia per riprendere una partita praticamente persa.
qualche pillola statistica: Il Foggia in ogni partita giocata ha sempre segnato e subito gol; Oggi Mazzeo del Foggia ha siglato il suo 5° gol consecutivo su 6 totali.

Palermo-Novara: 0 a 2
terza vittoria di fila per il Novara, prima sconfitta in campionato del Palermo; Prima doppiettta di Moscati in serie B, perdita dell’imbattibilità del Palermo.
Sopratutto Corini esce con tante soddisfazioni tolte contro il suo Palermo.
Palermo spento, poco grintoso, troppo Coronado dipendente; oggi il brasiliano era fuori forma e non ha potuto accendere la scintilla per il Palermo che è rimasto al buio.
un Novara molto cinico e determinato che continui a cementare il suo progetto.

Parma-Virtus Entella: 3-1
Una bella partita quella giocata oggi al Tardini di Parma che ha visto i padroni di casa uscire vincitori sia nel risultato sia nei confronti di un tabù che oscurava il cammino della società nel campionato.
Inanzitutto è doveroso sottolineare che il Parma ormai in questo campionato di serie B ha una tradizione ben consolidata:  Ben il 70% dei gol realizzati fino ad ora è stato realizzato dal reparto difensivo.
L’attaccante Calaiò con il suo gol all’82° minuto ha realizzato il primo gol del Parma su azione.
Nulla da sottolineare sulla prestazione dell’Entella che ha cercato di tenere botta ma crollando nei minuti finali della partita.

Pescara-Avellino: 2 – 1
Partita al sonnifero nei primi minuti del primo tempo che si è accesa dopo il gol del vantaggio dell’Avellino.
Padroni di casa che all’Adriatico trovano una vittoria in rimonta contro un avversario difficile e gnostico da affrontare.

Pro Vercelli- Carpi: 0 – 0
Partita sterile e noiosa con pochi lampi sia da una parte che dall’altra, giusto il risultato di parità a reti  inviolate.

Salernitana-Frosinone: 1 – 1
Momento difficile per il Frosinone che sente troppo sulle proprie spalle il peso di essere la favorita per la vittoria finale. Rischia di cadere sul campo di una Salernitana attenta, aggressiva e coraggiosa.
Il Frosinone riesce a non cadere, nonostante l’ingenua espulsione per doppia ammonizione di Brighenti, grazie a un guizzo di crivello al 76° del secondo tempo.

Spezia-Perugia: 4 – 2
Si infrange oggi il sogno del Perugia di poter lottare apertamente per l apromozione mancata per un soffio l’anno scorso.Lo Spezia asfalta gli uomini di Giunti con un sonoro 4 a 2 costruito con due gol  per tempo.
Il Perugia crolla in classifica giungendo al 12° posto.

Ternana-Ascoli: 1 – 1
Partita brutta dal punto di vista tecnico e dello spettacolo, squadre contratte e con poche idee.
Escono entrambe con un punto in più che nella classifica attuale aiuta parecchio.
L’Ascoli conserva l’imbattibilità esterna ma non riesce a mantenere la porta inviolata dopo che aveva scritto per due partite di fila il numero 0 nella casella dei gol subiti.

Venezia-Empoli: 1 – 0
Il Venezia riesce nell’impresa di battere l’Empoli che dai pronostici era data per vincente e in pole pposition per la fuga in campionato.
Invece il gol di Moreo all’87° consegna la vetta della classifica di serie B al Venezia a 17 punti al pari dell’Empoli.

  •   
  •  
  •  
  •