Accadde oggi: 4 novembre

Pubblicato il autore: Francesco Ratti Segui


In Italia, il 4 novembre è sinonimo di Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, istituita nel lontano 1919 a commemorazione della vittoria nella prima guerra mondiale. Sopravvissuta al ventennio fascista, negli anni duemila la celebrazione ha ritrovato un impulso patriottico, nonostante abbia perso l’originaria connotazione di festività nazionale. Nel 1966, il centro-nord dello Stivale è invaso dal maltempo. Il fiume Arno rompe gli argini, provocando l’arcinota alluvione della città di Firenze, dando vita a quella catena internazionale di volontariato poi denominata Angeli del fango.
Dieci anni prima, circa 4000 carri armati sovietici arrivano alle porte di Budapest per destituire il governo Nagy. Nel 1980, il mediocre attore cinematografico Ronald Reagan diventa Presidente degli USA: ventotto anni più tardi toccherà al senatore dell’Illinois, Barack Obama. Nel 1995, a Tel Aviv, l’omicidio di Rabin ferma bruscamente il processo di pace tra israeliani e palestinesi.
Nel mondo dello sport, sono numerosi personaggi nati il 4 novembre. In questo articolo ho deciso di omaggiare la figura di Horacio Elizondo, miglior arbitro dell’anno 2006, noto ai più per aver punito con il cartellino rosso la testata di Zinedine Zidane a Marco Materazzi nella celebre finale dei campionati mondiali. Una decisione, quest’ultima, frutto della stretta collaborazione fiduciaria con il quarto uomo Medina Cantalejo. Elizondo, originario della provincia di Buenos Aires e precisamente di Quilmes, esordisce nella Primera Division argentina nel 1992, diventando arbitro internazionale due anni più tardi. Insegnante di educazione fisica, si prepara in maniera metodica in vista del Mondiale 2006, durante il quale conseguirà due record: numero di partite dirette nella competizione (5), tra cui la partita inaugurale e quella conclusiva.
Il colto arbitro sudamericano, amante della poesia e della buona politica, chiude la propria carriera nel dicembre 2006 alla Bombonera con un Boca Juniors-Lanus, passando il testimone ai più giovani Hector Baldassi e Sergio Pezzotta. Seguirà un incarico governativo affidatogli dall’indimenticabile presidente Nestor Kirchner.

potrebbe interessarti ancheRoma: il mistero del fair play finanziario e del bilancio di fine anno
potrebbe interessarti ancheInter, inizia la caccia alle plusvalenze. Suning non vuole cedere i big

notizie sul temaSerie C, Auteri non rinnova con il Matera e il Catanzaro incalzaMILAN, ITALY - DECEMBER 16: FC Internazionale Milano coach Luciano Spalletti gestures during the Serie A match between FC Internazionale and Udinese Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on December 16, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Inter, Luciano Spalletti il vero top player. Ora la società deve accontentare le sue richiesteBILBAO, SPAIN - MARCH 07: Head coach Carlo Ancelotti of Real Madrid reacts during the La Liga match between Athletic Club Bilbao and Real Madrid CF at San Mames Stadium on March 7, 2015 in Bilbao, Spain. (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)Carlo Ancelotti: un allenatore vincente e internazionale al timone del Napoli
  •   
  •  
  •  
  •