Europa League: Evra che follia, calcio in faccia ad un tifoso (Video)

Pubblicato il autore: trivano Segui

Guimaraes- Attimi di tensione durante il riscaldamento pre partita della sfida tra Vitoria Guimaraes e Olympique Marsiglia di Europa League. A rendersi protagonista è stato il terzino dell’ Olympique Marsiglia, ex United e Juve, Patrice Evra.

Tutto comincia durante la fase di riscaldamento, i giocatori dell’Olympique Marsiglia svolgono esercizi di  stretching, dalla curva dove sono ospiti i supporter francesi cominciano con gli insulti alla squadra, viene bersagliato in particolar modo il terzino francese Patrice Evra, reo di scarse prestazioni nell’ultimo periodo. Alcuni calciatori dell’ Olympique si avvicinano cercando di parlare con i supporter, nel vano tentativo di placare gli animi. Tentativo fallito,  perchè tra i due schieramenti comincia uno scambio di battue piuttosto vivace, tanto da portare gli ultrà a scavalcare le barriere del settore ospiti e arrivare fino a bordo campo. Gli scambi di battute diventano insulti veri e propri, tra i calciatori e i tifosi ci sono solo i cartelloni pubblicitari. Ed è proprio in questo momento che Patrice Evra perde la pazienza e rifila un calcione in faccia ad un tifoso, probabilmente reo di aver esagerato con gli insulti.

Evra emula Cantona e non sfugge all’arbitro

Immediato l’intervento dei compagni di squadra e dei dirigenti del Marsiglia che cercano di riportare la calma, Evra viene allontanato e scortato da Rolando e Doria negli spoiatoi. L’episodio è cosi clamoroso da non sfuggire all’arbitro che ha espulso il terzino francese prima ancora che cominciasse la partita, l’ex capitano della nazionale francese rischia sanzioni pesantissime. Il Marsiglia si è ritrovato con un uomo in meno prima ancora di cominciare il match, la fortuna dei francesi è stata che Patrice Evra non era nella lista dei titolari, infatti sarebbe dovuto partire dalla panchina. Un gesto folle che arriva in un momento particolare della carriera del giocatore, Rudi Garcia gli sta preferendo il giovane terzino sinistro, classe 94′, Jordan Amavi.

Il gesto non poteva non far tornare alla mente un altro campione del calcio, Eric Cantona. Il ribelle Cantona, anche lui ex Manhester United, più di venti anni fa colpì al volto un tifoso del Crystal Palace che lo insultava insistentemente durante la partita a Selhurst tra i Red devil e appunto il Crystal Palace. Allora il verdetto fu pesantissimo, il calcio inglese attraversava un periodo post Hooligans, il tifoso, Matthew Simmons, venne condannato a una settimana di carcere, uscì 24 ore dopo, mentre per Cantona la condanna fu più pesante. Ovviamente l’ esuberanza di Cantona trasformò il tutto in uno show che invece di cercare di fare ammenda consegnò ai mass media una delle sue ‘perle di saggezza’: ” Quando i gabbiani seguono il peschereccio, è perchè pensano che i pescatori getteranno in mare delle sardine“.  i giudici non si fecero impressionare dalla stampa inglese e il francese venne condannato a nove mesi di squalifica e a due settimane di carcere, pena poi ridotta in appello e commutata in centoventi ore di servizi sociali. Era la stagione 95/96 e la sospensione di nove mesi non penalizzò soltanto eric cantona ma tutta la squadra, il Manchester United perse il campionato per un punto, sicuramente il talento del francese avrebbero fatto comodo a Sir Alex Ferguson.

  •   
  •  
  •  
  •