Europa League, Lazio qualificata, Atalanta e Milan quasi

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

 

Europa League: Lazio già qualificata ai sedicesimi, Milan e Atalanta a un passo


LAZIO GIÀ AI SEDICESIMI –
In questa bellissima serata di Europa League, può festeggiare alla grande la Lazio che, reduce da tre vittorie su altrettante apparizioni europee, ha strappato altri tre punti importanti contro il Nizza quasi allo scadere con un’autorete di Le Marchand, staccando di fatto il pass per i sedicesimi di finale con due giornate di anticipo. Il Girone K di Europa League vede allo stato la Lazio capolista con 12 punti, inequivocabilmente a punteggio pieno, nonché certa della prima posizione in assoluto. Segue il Nizza con 6 punti, al quale occorrerà non perdere contro i prossimi avversari, i belgi dello Zulte Waregem, per strappare con i biancocelesti il passaggio al turno successivo.
Per gli uomini di Inzaghi una qualificazione davvero meritata, grazie a due importanti prove di forza proprio contro l’avversario più temibile, appunto, i francesi del Nizza. Pur senza l’apporto Ciro Immobile, considerato a tutti gli effetti in casa laziale il calciatore del momento, la squadra vince e convince, suscitando particolare interesse sul prosieguo della competizione continentale. Per le prestazioni mostrate sinora, la Lazio può essere considerata senza ombra di dubbio l’outsider del torneo, appena un gradino sotto alle più blasonate Arsenal e Zenit, concorrendo inevitabilmente alla luce di queste argomentazioni  per la vittoria finale della rassegna europea.

MILAN E ATALANTA AD UN PASSO – A deludere in questa splendida serata europea sono proprio Milan e Atalanta, entrambi impegnati in trasferte davvero delicate. Nel girone D, i rossoneri erano reduci da un altrettanto deludente pareggio di quindici giorni fa proprio al “San Siro” contro l’AEK Atene. Anche oggi, nello stadio di casa dei greci, non è riuscito ad andare oltre lo 0-0, confermando la maledizione dello stadio “Spyros Louis”, che vede il Milan mai vincente in casa ateniese proprio contro la locale compagine. D’altro canto gli uomini di Montella hanno fatto ben poco per agguantare un risultato favorevole: se si esclude il palo di Montolivo, la squadra ha arrancato, non riuscendo ad esprimersi nelle migliori condizioni.
Un punticino che comunque fa classifica: i rossoneri sono di fatto primi con 8 punti. Per essere certi della qualificazione ai sedicesimi, devono assolutamente vincere la prossima gara contro l’Austria Vienna, per poi giocarsi la carta per la vetta della classifica, al fine di affrontare un sorteggio, almeno sulla carta, più abbordabile, contro i croati del Rijeca, i quali hanno mezzo piede fuori dalla competizione, in seguito alla sconfitta casalinga per 1-4 proprio contro gli austriaci.
L’Atalanta invece nel girone E paga a caro prezzo il pari beffa dei ciprioti dell’Apollon, che agguantano un inaspettato punticino al 94° grazie alla rete di Zelaya. Gli uomini di Gian Piero Gasperini avevano bisogno proprio dei tre punti per avere la certezza di passare alla fase successiva. Tuttavia le assenze di uno dei suoi calciatori più rappresentativi, ossia il Papu Gomez, ha giocato un brutto scherzo ai nerazzurri. Ora, con l’Olympique Lione alle calcagna, a pari punti proprio con gli orobici, servirà vincere contro l’ormai eliminato Everton per la sicurezza, per poi giocarsi con tutta la calma del mondo l’ultimo match del girone proprio contro i francesi. Un risultato comunque importante per una squadra che sta crescendo anno dopo anno.

  •   
  •  
  •  
  •