Serie C: L’analisi della 16^ giornata del girone meridionale

Pubblicato il autore: ENZO LA PIANA Segui

E’ stato l’ultimo turno di sabato per il girone C meridionale, infatti dalla prossima settimana, si giocherà di domenica.

Sta proseguendo nella sua striscia positiva il Lecce, fermato sullo 0-0 al Purificato da un  Fondi che ha allungato a  sette il filotto di risultati utili consecutivi, mentre i salentini hanno portato a  dodici le partite senza sconfitte.
Bene le siciliane Catania, Trapani e Siracusa.

La quadra di Lucarelli, ha liquidato la pratica Akragas con un secco 2-0, mentre un Trapani corsaro,contro la Fidelis Andria è passato al Degli Ulivi 0-1 portandosi al terzo posto in classifica con 31 punti.

Il Siracusa ha vinto al De Simone contro il Catanzaro 2-1 conquistando il quarto posto in graduatoria.

Reti bianche al Pinto tra Casertana e Rende con gli ospiti che ora distano 10 lunghezze dalla squadra di mister D’Angelo a 14 punti.

Un Monopoli in crisi di risultati, al Veneziani, ha subito la quarta sconfitta consecutiva ad opera della Juve Stabia, 0-2.

E’ tornato alla vittoria il Matera contro il Francavilla 2-1, mentre è finita in parità 0-0  tra Cosenza e Sicula Leonzio.

Risultato ad occhiali anche tra Reggina Bisceglie, che si sono divisi la posta in palio, nonostante l’impegno profuso dagli amaranto, che negli ultimi sedici metri non sono riusciti a concretizzare.

In parità anche i legni colpiti, dalle due squadre nella prima parte del match: prima la traversa di Bianchimano poi il palo dalla distanza di Lugo Martinez.

Poche le emozioni nella prima frazione di gioco: un tentativo di Marino e le discese sulla fascia di competenza di Porcino, che nella ripresa è calato in rendimento.

Un paio di giocate di Di Livio, subentrato ad un intraprendente Tulissi ed i soli dieci minuti di partita di Garufi, uscito per infortunio –  secondo quanto riportato dal sito ufficiale della società ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro – dopo aver preso il posto di Marino, hanno invece caratterizzato la seconda frazione di gioco, mentre  l’assenza  per protesta sugli spalti del tifo organizzato della Sud  – dopo le diffide per alla discussa coreografia contro il Catania – ha fatto venir meno il suo apporto imprescindibile al club dello Stretto.

Nonostante il solo punto conquistato nelle ultime tre uscite, la squadra del tecnico di Colleferro, si è mantenuta a più quattro dalla zona play aut, ma già dalla prossima gara sul neutro di Siracusa, nell’ affrontare l’ Akragas di mister Di Napoli, dovrà cercare punti importanti in chiave salvezza.

  •   
  •  
  •  
  •