Serie C Modena escluso dal campionato: si chiude in maniera “umiliante” la storia del club

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Il Modena escluso dal campionato di Serie C

La storia del Modena finisce qui. Lo ha deciso oggi il Giudice Sportivo della Lega Pro Pasquale Marino che ha comminato nei confronti della società emiliana la sanzione più dura possibile: il Modena è stato escluso dal campionato di Serie C. Una sanzione che di fatto mette fine alla storia del club canarino.
La decisione del Giudice Sportivo della Lega Pro è arrivata a seguito delle quattro rinunce della squadra emiliana a disputare partite: l’ultimo forfait è arrivato ieri quando la squadra modenese era attesa dalla trasferta contro il Santarcangelo di Romagna. La partita, però, non è mai iniziata e per il Modena, alla quarta rinuncia stagionale, oggi è arrivato il verdetto definitivo.

Modena escluso dal campionato, il comunicato del Giudice Sportivo della Lega Pro

” La società Modena risulta essere rinunciataria già in altre tre precedenti occasioni e a norma dell’art. 53 comma 5) delle NOIF, alla quarta rinuncia consegue, come sanzione, l’esclusione dal campionato di competenza. Il provvedimento di esclusione prevede che le partite disputate ad oggi vengano annullate “ai fini della classifica del Girone B del campionato di Serie C 2017/2018, che verrà pertanto riformulata senza tener conto dei relativi risultati”

La decisione assunta oggi fa seguito a tutta una serie di episodi che sin dalla scorsa estate hanno caratterizzato in negativo la stagione del Modena.  Un problema societario iniziato in estate, con milioni di debiti e stipendi non pagati ai giocatori. La crisi societaria investì anche i tifosi che si sono resi protagonisti nelle scorse settimane di episodi più o meno “simbolici” : prima il funerale celebrato dai supporter modenesi, poi l’irruzione dei tifosi nella sede della società  fino ad arrivare allo sgombero dello stadio “Braglia”.
Dopo 105 anni di storia e 28 stagioni disputate in Serie A per il Modena arriva il fallimento e molto probabilmente la ripartenza dai campionati minori: nei prossimi giorni Taddeo dovrebbe presentare l’istanza di fallimento del club ed i giocatori verranno automaticamente svincolati. Dell’attuale organizzazione societaria rimarrà attivo il settore giovanile che ha avuto una deroga per concludere la stagione. Successivamente il club, che verrà gestito dal sindaco di Modena, avrà tempo fino a due mesi dall’inizio della prossima stagione per trovare una nuova proprietà: in tal caso il Modena potrà ripartire dalla Serie D.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: